Il regolamento proposto dalla Commissione europea ha l’obiettivo di accrescere la trasparenza nel mercato degli investimenti per i risparmiatori privati. I prodotti di investimento retail (prodotti strutturati, fondi di investimento e alcuni contratti di assicurazione utilizzati a fini di investimento) sono essenziali per soddisfare le esigenze dei risparmiatori e contribuire a finanziare la crescita dell'UE in termini economici. Tuttavia, esistono delle anomalie informative sui prodotti di investimento, tra coloro che vendono e progettano questi tipi di prodotti e gli investitori al dettaglio. Quest’ultimi ricevono spesso informazioni confuse e complesse sui possibili investimenti da poter effettuare, e i rischi e i costi dei prodotti diventano così difficili da valutare o confrontare.

 

La proposta della Commissione  Europea assume la forma di un regolamento, perciò di diretta applicazione negli Stati membri, che sarà supportato da atti veri e propri di esecuzione dettagliati. Il regolamento stabilisce così i principi generali sull'approccio e sul contenuto del KID (documento con le informazioni chiave per gli investitori) per i prodotti Prips. Le misure si adatteranno alle caratteristiche specifiche dei prodotti di investimento e al loro diverso profilo di rischio, per garantire che i risparmiatori privati ricevano sempre le informazioni chiave, utili ad assumere decisioni consapevoli e ben informate.

 

Aggiornamenti e news su Prips e tutte le altre direttive su AdvisorOnline sezione Normative e fisco.

eurotower.jpg

19/04/2014

Pasqua con sorpresa per il risparmio gestito

di Francesco D'Arco

Lo hanno già ribattezzato il "Super Tuesday" dell'Unione Europea: il 15 aprile l'ultima plenaria del Parlamento ormai giunto a scadenza ha dato l'ok ad una vera e propria rivoluzione dell'industria della consulenza finanziaria e dei fondi comuni.

europa-cartina_200x140.jpg

05/07/2012

Norme: le associazioni chiedono un KIID standard per i PRIPs

di Massimo Morici

Il documento servirà a una migliore comparazione di costi e rendimenti. Lo scrivono CFA Institute, EuroFinuse, FECIF, EFAMA e AILO che dicono sì alle nuove norme Ue per una maggiore trasparenza nella vendita di prodotti complessi

Le ultime da Advisor Professional

Ecco come si origina l'effetto sorpresa sui mercati

Nella Lezione di oggi del professor Paolo Legrenzi, l’elezione a presidente di Donald Trump letta attraverso il prisma delle emozioni: superbia, ig...

Continua a leggere...