avatar

21/03/2016

Fondi azionari: i gestori passivi battono gli attivi sul lungo periodo

di

Highlights
  • S&P Europe 350: la sottoperformance va dal 31,9% nel primo anno all'86,3% dopo 10 anni
La News

Nel 2015 solo tre fondi azionari Europa a gestione attiva su dieci hanno sottoperformato il proprio indice di riferimento, ma se allarghiamo lo spettro agli ultimi 10 anni oltre due terzi faticano a battere il mercato. I risultati emergono dalla S&P Indices Versus Active Funds (SPIVA) Scorecard di fine 2015, che per la prima volta comprendono una scomposizione della performance di fondi a gestione attiva relativi a 10 paesi europei rispetto ai propri benchmark S&P e ai dati decennali al 31 dicembre 2015.

Fin dalla prima pubblicazione 14 anni fa, la SPIVA Scorecard ha svolto la funzione di pallottoliere nel dibattito sulla gestione attiva e passiva. E stando agli ultimi dati, il bilancio è nettamente a favore della gestione passiva. Nel raffronto con l’indice S&P Europe 350, ad esempio, lo studio mostra come la sottoperformance dei fondi azionari europei a gestione attiva cresca bruscamente dopo appena un anno, salendo dal 31,9% nel primo anno al 63,8% alla fine del terzo anno, fino all’80,6% nel quinto anno e all’86,3% dopo dieci anni.




Nel lungo periodo il risultato è sconfortante per i gestori attivi: su base decennale oltre due terzi dei fondi a gestione attiva hanno sottoperformato i propri benchmark, con valori che vanno dal 71,8% (Regno Unito) al 96,8% (Paesi Bassi), mentre nel quinquennio la sottoperformance oscilla tra il 51,6% (Italia) e il 100% (Paesi Bassi).



Le sottoperformance, inoltre, sono risultate considerevolmente superiori per i fondi azionari a gestione attiva globali, dei mercati emergenti e USA, rispetto ai fondi azionari europei. Nel 2015 il 73,6% dei fondi azionari globali a gestione attiva ha sottoperformato l’indice S&P Global 1200, nonostante le opportunità offerte dalla gestione attiva in presenza di mercati volatili. In dieci anni la percentuale dei fondi azionari globali a gestione attiva che osttoperformano il benchmark sale addirittura al 97,8%.

Quanto ai mercati emergenti, lo scorso anno il 74,9% dei fondi a gestione attiva ha sottoperformato l’indice S&P/IFCI, salendo al 97% su base decennale, mentre l’83,9% dei fondi azionari USA a gestione attiva ha sottoperformato l’indice S&P 500, pari al 98,9% su base decennale.

Ti interessa questo argomento? Leggi anche:

Le ultime da Advisor Professional

INFOGRAFICA: Chi vince le olimpiadi della crescita?

L'economia globale in immagini nell'Economic Infographic di Schroders: l'aggiornamento delle previsioni di crescita globale questo mese include le ...

Continua a leggere...