avatar

23/03/2016

Fondi azionari: i 9 candidati ai Morningstar Awards 2016

di

Highlights
  • La premiazione si terrà il 6 aprile a Milano come parte della serata del DopoSalone2016
La News

Mancano due settimane dall’annuncio dei vincitori dei Morningstar Awards giunti nel 2016 alla decima edizione. La premiazione si terrà il 6 aprile a Milano nella sede de il Sole 24 Ore, in apertura della tre giorni del Salone del Risparmio promossa da Assogestioni e come parte della serata del DopoSalone2016.

Otto i premi consegnati alle eccellenze del gestito, 5 categorie per i fondi retail (miglior fondo azionario Italia, azionario Europa e azionario internazionale, miglior obbligazionario EUR e miglior bilanciato EUR) e 3 categorie per le case di gestione (migliore società nelle categorie azionaria, obbligazionaria e multi-asset). "Quest’anno i Morningstar Italy Awards si concentrano sui settori chiave dell’industria del risparmio, ma sia la metodologia Morningstar che la tipologia dei premi rimane la stessa. Nel complesso, riteniamo che i cambiamenti siano coerenti con la missione di Morningstar di aiutare i risparmiatori a prendere le migliori decisioni per i loro investimenti" commenta Francesco Paganelli, fund analyst Morningstar EMEA. 

"La nostra ricerca - prosegue -  mostra che l’esperienza degli investitori con i fondi troppo specializzati o volatili è spesso negativa. Nell’assegnare gli awards, dunque, pensiamo sia importante avere un focus sulle categorie più ampie e diversificate, e dunque più facilmente utilizzabili. In particolare, non saranno più assegnati premi per categorie di nicchia meno diffuse, come gli obbligazionari high yield e gli azionari Asia Pacifico".

Ecco i migliori gestori equity selezionati dagli analisti di fondi di Morningstar, nelle tre categorie in gara per i fondi retail azionari. 

Per la categoria azionari Italia i candidati sono: Luigi Degrada gestore del fondo Fideuram Italia (+23,30% il rendimento nel 2015; 24,2 milioni di euro in AUM); Marco Nascimbene di Fondersel P.M.I. (+32,45% il rendimento nel 2015; 139,7 milioni di euro in AUM); Hannah Piper e Nicholette McDonald - Brown del fondo Schroders ISF Italian Equity (+22,01% il rendimento nel 2015; 356,9 milioni di euro in AUM).



Per la categoria azionari Europa i candidati sono: Isaac Chebar e Lucy Bonmartel di DNCA Invest Value Europe (+16,47% il rendimento nel 2015; 638,7 milioni di euro in AUM); Michael Fraikin e Thorsten Paarman di Invesco Pan European Structured Equity (+15,19% il rendimento nel 2015; 6,9 miliardi di euro in AUM); Steven R. Gorham e Benjamin Stone di MFS Meridian European Value (+14,75% il rendimento nel 2015; 6 miliardi di euro in AUM).



Per la categoria azionari Internazionali (large cap blend) i candidati sono: Claus Vorm e Robert Naess del fondo Nordea -1 Global Stable Equity (+12,64% il rendimento nel 2015; 2 miliardi di euro in AUM); Clyde Rossouw del fondo Investec GSF Global Franchise (+20,55% il rendimento nel 2015; 2 miliardi di euro in AUM): Frank Thormann e Bernd Schroeder di UniFavorit: Equity (+12,86% il rendimento nel 2015; 1,1 miliardi di euro in AUM).

Ti interessa questo argomento? Leggi anche:

Le ultime da Advisor Professional

SOS consulenti: la trasparenza non basta a tutelare i clienti

Perché la trasparenza si veda bisogna che non sia perfetta. Nella Lezione de I Soldi in Testa di questa settimana, il professor Legrenzi torna a ra...

Continua a leggere...