Ok del cdm al decreto che integra la MiFID II

Il decreto estende le competenze di OCF in materia di vigilanza sulla distribuzione di polizze ad alto contenuto finanziario tramite reti di CF
07/08/2019 | Massimo Morici

Il consiglio dei ministri del 6 agosto ha approvato, in esame preliminare, il decreto legislativo che introduce disposizioni integrative e correttive al decreto attuativo (3 agosto 2017, n.129) sul recepimento della MiFID II(2014/65/UE) e del Regolamento UE (n.600/2014). "Il testo recepisce la nuova direttiva MiFID II e attua il regolamento n. 1286/2014, relativi alla trasparenza degli strumenti finanziari e alla conseguente protezione degli investitori con particolare riguardo ai documenti contenenti le informazioni chiave degli strumenti finanziari (KID). Il decreto si occupa in particolare del quadro organizzativo delle autorità preposte alla tutela bancaria (Consob) e assicurativa (Ivass) e del quadro sanzionatorio a tutela degli obblighi di trasparenza e conoscibilità" si legge nel comunicato del Cdm.

Ricordiamo che il provvedimento, i cui contenuti sono stati anticipati da MF nei giorni scorsi, completa il recepimento della nuova normativa europea sui prodotti finanziari e si propone di precisare in maniera puntuale le competenze e i poteri di vigilanza di Consob e Ivass sui cosiddetti Priip, prodotti al dettaglio preassemblati, e sugli Ipib, i prodotti di investimento assicurativo. Tra gli altri punti, il decreto estende anche le competenze di OCF in materia di vigilanza sulla distribuzione di polizze ad alto contenuto finanziario tramite reti di CF. 

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.