Anima: utile in crescita nel primo trimestre

Calano però i ricavi del 2%. La raccolta è di 400 milioni di euro e porta le masse a 74 miliardi di euro
05/05/2017 | Massimo Morici

La raccolta netta del gurppo Anima nei primi tre mesi del 2017 è stata positiva per circa 400 milioni euro, portando il totale delle masse gestite a fine marzo a 73,7 miliardi di euro a fronte dei 72,7 miliardi di euro a fine dicembre 2016. Per quanto riguarda le grandezze economiche, le commissioni nette di gestione calano del 3% a 51 milioni di euro rispetto ai 52,8 milioni di euro del primo trimestre del 2016. Nel corso dei primi tre mesi dell’esercizio le commissioni di incentivo sono state pari a 2,1 milioni di euro, in linea con il dato dei primi tre mesi dello scorso anno.

Considerando queste ultime e gli altri proventi, i ricavi totali si sono attestati a 59,7 milioni di euro, in calo del 2% sui 60,9 milioni di euro di un anno prima. I costi operativi ordinari sono stati pari a 16,2 milioni di euro (in contrazione rispetto ai 16,5 milioni di euro del primo trimestre). L’utile ante imposte ha raggiunto i 35,1 milioni di euro mantenendosi sostanzialmente in linea con i 35,2 milioni di euro del primo trimestre, mentre l’utile netto si è attestato a 25,9 milioni di euro (+19% rispetto ai 21,7 milioni del primo trimestre 2016). Tale dato, si legge in una nota, sconta in positivo il diverso momento del diritto ad incassare i dividendi intercompany da parte della controllante Anima Holding (nel 2017 avverrà nel secondo trimestre mentre l’anno precedente è avvenuto nel primo). La posizione finanziaria netta al 31 marzo 2017 risulta positiva per 278,3 milioni di euro (192,9 milioni di euro alla fine dell’esercizio 2016).

Anima ricorda che nel mese di maggio 2017 saranno pagati dividendi per un importo massimo di circa 77 milioni di euro relativi all’esercizio 2016. “Il primo trimestre si è chiuso con segnali incoraggianti sul fronte della raccolta retail dopo un avvio che ha risentito ancora delle turbolenze dell’ultima parte del 2016; la raccolta istituzionale è stata costantemente positiva nell’arco del trimestre, a riprova dell’importanza di un modello di business ben diversificato sui vari canali distributivi” ha commentato Marco Carreri, a.d. di Anima Holding S.p.A.

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.