Fidelity International promuove Steve Ellis

In qualità di cio globale obbligazionario, operativo dal 1° gennaio 2019 e risponderà a Bart Grenier
05/11/2018 | Greta Bisello

Fidelity International annuncia la promozione di Steve Ellis (nella foto) a cio globale obbligazionario. Sarà operativo nel nuovo ruolo a partire dal 1° gennaio 2019, quando rileverà l’incarico di Charles McKenzie, che andrà in pensione, come annunciato, alla fine del 2018.

 

Ellis vanta 25 anni di esperienza negli investimenti, tra ricerca e gestione dei portafogli. Ha iniziato a lavorare per Fidelity International nel 2012 come gestore di portafoglio nel comparto del debito dei mercati emergenti. È stato fondamentale nel rafforzamento di Fidelity in questa asset class, che vale circa $6bnper la casa di gestione, attraverso una serie di strategie, fra cui quelle focalizzate su titoli in valuta locale, sul debito sovrano e sui corporate, e soprattutto le strategie flessibili total return.

Prima di entrare in Fidelity nel 2012, Steve Ellis è stato Gestore di portafoglio in Goldman Sachs Asset Management. Con la nomina di Ellis avranno efficacia a decorrere dal 1° gennaio 2019 anche i seguenti cambiamenti per i gestori di portafoglio: Eric Wong diventerà gestore di portafoglio principale per i portafogli di obbligazioni sovrane in valuta forte dei ME (tra cui FF Emerging Market Debt); Paul Greer diventerà gestore di portafoglio principale per i portafogli in valuta locale dei ME (tra cui FF Emerging Market Local Currency Debt e FF Emerging Market Inflation Linked Bond); Eric Wong e Paul Greer diventeranno co-gestori di portafoglio principali di FF Emerging Market Total Return Deb; Steve Ellis lascerà le responsabilità dirette di gestore di portafoglio, ma continuerà a mettere la sua esperienza al servizio del team, che agirà sotto la sua leadership.

 

In Fidelity risponderà a Bart Grenier, responsabile globale dell'asset management. Alla fine dell’anno passerà le responsabilità da gestore di portafoglio a Paul Greer e Eric Wong, attualmente co-gestori dei suoi portafogli. Grenier ha dichiarato: “La nostra attività di investimento è cambiata molto negli ultimi anni, diversificandosi tra le varie asset class per rispondere al mutare delle esigenze dei nostri clienti in cerca di soluzioni di investimento affidabili. Un elemento centrale di questo processo è stata la crescita costante del comparto obbligazionario. La nomina di Steve permetterà di accelerare ulteriormente la crescita e di rafforzare la nostra posizione come fornitore leader di soluzioni globali. Vorrei ribadire il mio sentito ringraziamento a Charles per l’eccellente capacità di leadership con la quale ha contribuito al successo del comparto obbligazionario.”

Steve Ellis, global chief investment officer, obbligazionario, Fidelity International, ha invece affermato: “Il comparto obbligazionario di Fidelity è passato di successo in successo sotto la guida di Charles McKenzie e non vedo l’ora di raccogliere il testimone in un momento in cui l’azienda sta passando alla fase successiva nei nostri piani di crescita”.

 

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.