DPAM: Roose a capo delle competenze azionarie fondamentali

Importante passaggio di consegne all'interno della società dopo la leadership di lunga data di Guy Lerminiaux
28/09/2020 | Redazione Advisor

DPAM nomina Alexander Roose (nella foto) in qualità di nuovo chief investment officer (CIO) Fundamental Equity, prendendo così di fatto le redini delle competenze azionarie fondamentali della società dal collega di lunga data Guy Lerminiaux. Il ruolo di Guy come lead manager delle strategie azionarie europee e dell'Eurozona passerà al suo co-gestore Koen Bosquet, CFA, da anni figura di riferimento per gli investitori di queste strategie.

 

Guy e Alexander hanno lavorato a stretto contatto come esperti nella selezione azionaria, contribuendo in modo significativo al successo delle strategie azionarie di DPAM. Alexander porta con sé una significativa esperienza di gestione e una competenza eccellente nell'azionario fondamentale, assumendo con questa nuova responsabilità, che gli consente di integrare le sue conoscenze come precedente head of international and sustainable equity.

 

Da diversi anni è in corso anche il passaggio di consegne delle strategie azionarie europee e dell'Eurozona. Koen, professionista che ha affiancato Guy per anni sino a ricoprire, dopo circa sei anni, il ruolo di lead manager, continuerà a supportare l’approccio di team tipico di queste strategie così come  una disciplinata aderenza al processo di investimento di lunga data. Di conseguenza, il processo di investimento delle strategie azionarie europee e dell'Eurozona rimarrà pienamente in linea con la visione a lungo termine del team. Adrien Tamagno, CFA, continuerà ad affiancare Koen nella gestione insieme a Muriel Mosango Bayeli recentemente unitasi al team. Considerando l'importanza di uno stock picking guidate dalla ricerca nei nostri fondi, il background di Adrien e Muriel come analisti buy-side di DPAM si rivelerà di grande valore.

 

Hugo Lasat, CEO di DPAM, ringrazia Guy per i molti anni trascorsi in azienda: "Abbiamo un grande debito di gratitudine nei confronti di Guy che può essere ripagato solo preservando la sua eredità e mantenendo il suo standard di eccellenza. Ha avuto un impatto duraturo, che guiderà la filosofia d'investimento di DPAM per gli anni a venire".

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.