Carmignac, il posizionamento giusto per i prossimi mesi

Azionario sempre positivo, obbligazionario da rivedere, mentre le buone sorprese potrebbero arrivare dalle materie prime. E' l'analisi di Didier Saint-Georges, membro del comitato investimenti di Carmignac Gestion
24/01/2014 | Redazione Advisor

Azionario sempre positivo, obbligazionario da rivedere, mentre le buone sorprese potrebbero arrivare dalle materie prime. E' l'analisi di Didier Saint-Georges, membro del comitato investimenti di Carmignac Gestion che traccia lo scenario macroeconomico di inizio anno e indica le strategie di investimento per i prossimi mesi, all'insegna di un processo di normalizzazione.

 

Per quanto riguarda l'azionario, Il rialzo dei mercati, osservato nel mese di dicembre, chiude un anno favorevole per questa asset class. Riteniamo che il 2014 sarà un altro anno favorevole agli investimenti azionari, purché il rialzo dei tassi di interessi si mantenga moderato e la crescita degli utili societari acceleri. Quest'ultima dovrebbe essere sostenuta, negli Stati Uniti, da una politica fiscale meno restrittiva. Per quanto riguarda gli altri paesi, privilegiamo sempre quelli che stanno attuando riforme per migliorare il potenziale di crescita: è il caso del Giappone, nel mondo sviluppato, e della Cina e del Messico, nel mondo emergente. Ci posizioniamo in modo altrettanto opportunistico sull'India, dove dopo la prossima tornata elettorale potremmo assistere a una svolta radicale.

 

I tassi statunitensi decennali hanno ripreso la loro ascesa in dicembre. Nel 2014, un'accelerazione più forte del previsto della crescita statunitense potrebbe cogliere di sorpresa gli investitori. In tale contesto, la nostra duration modificata negativa sulle obbligazioni statunitensi costituisce uno dei principali strumenti di gestione del rischio della nostra gestione globale a inizio anno. La duration modificata di Carmignac Patrimoine si attesta quindi a -1,9 mentre quella di Carmignac Global Bond a -1,1. È tra le obbligazioni corporate che continuiamo a ricercare rendimenti interessanti, individuando settori ed emissioni in grado di offrire il miglior binomio rischio/rendimento. Per questo motivo durante il mese abbiamo rafforzato le nostre posizioni sul debito bancario europeo. La duration modificata di Carmignac Emerging Patrimoine, Carmignac Sécurité e Carmignac Capital Plus rimane anch'essa prudente, attestandosi rispettivamente a +0,2, +1 e +0,4.

 

Carmignac Commodities ha registrato una performance positiva nel mese. L'accelerazione dell'economia degli Stati Uniti (primo consumatore mondiale di energia) e l'evoluzione dell'economia cinese verso un modello basato sui consumi creano un contesto che ci induce ancora a favorire il settore dell'energia nella nostra asset allocation. La recente pubblicazione dei risultati di alcuni titoli legati ai servizi petroliferi evidenziano tuttavia l'esigenza di una maggiore selettività. Per questo motivo, le migliori idee di investimento per iniziare il 2014 sono da ricercare tra le società statunitensi di prospezione ed estrazione di gas e petrolio da scisti. L'accelerazione dell'economia globale prevista per il 2014 dovrebbe offrire anche nuove opportunità nel corso dell'anno all'interno del settore delle materie prime.

 

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.