Credit Suisse, la via del MOT per puntare sulla valuta americana

Una durata di dieci anni. Cedole fisse annuali crescenti ogni anno (dal 3% al  4% lordo) corrisposte ogni 20 giugno a partire dal 2018. Un rimborso scadenza del 100% del valore nominale. Queste le caratteristiche del nuovo prodotto.
29/06/2017 | Redazione Advisor

Una durata di dieci anni. Cedole fisse annuali crescenti ogni anno (dal 3% al  4% lordo) corrisposte ogni 20 giugno a partire dal 2018. Un rimborso scadenza del 100% del valore nominale. Sono queste le principali caratteristiche delle nuove Obbligazioni a Tasso Fisso Step Up Callable in Dollari USA Giugno 2027 quotate sul MOT di Borsa Italiana da Credit Suisse.  

 

“Le Obbligazioni Credit Suisse a Tasso Fisso Step Up Callable in Dollari USA Giugno 2027 consentono all’investitore di investire in Dollari USA ottenendo cedole fisse crescenti e contemporaneamente preservando il capitale. Con questa nuova proposta Credit Suisse offre all’investitore interessato ad avere un’esposizione sulla valuta statunitense un’ulteriore possibilità di diversificazione” ha dichiarato Davide Massenzana, Responsabile Retail Structured Products Sales per l’Italia di Credit Suisse.

 

In particolare si tratta di strumenti rivolti a investitori evoluti alla ricerca di un prodotto che "offra rendimenti interessanti e crescenti in Dollari, preservando comunque il capitale iniziale e tenendo presente l’eventualità di un rimborso anticipato da parte dell’emittente a partire dalla fine del quarto anno" si legge nella nota diffusa dalla società che specifica inoltre che, nel caso in cui l'investitore volesse convertire i flussi in una valuta diversa, ad esempio l'Euro, il rendimento effettivo delle obbligazioni dipenderà dal tasso di cambio tra questa valuta e il Dollaro USA durante la durata dell’Obbligazione. Le obbligazioni sono soggette al rischio dell’Emittente.

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.