BCE, in attesa del meeting per i dettagli sul TLTRO-III

Le attese del mercato rimangono più negative delle previsioni della Banca centrale riguardo l'outlook dell'Eurozona, ecco le altre previsioni
06/06/2019 | Greta Bisello

C'è attesa per il meeting di oggi della BCE soprattutto per conoscere i dettagli relativi al TLTRO-III.

Secondo lo scenario di François Rimeu, head of multi asset e senior strategist di La Française Asset Management,  si prevede che la BCE estenda la propria forward guidance almeno fino alla fine di marzo 2020: i dati sull’ inflazione basati sul mercato (5y5y swap) sono troppo bassi e questo è uno dei modi più semplici in cui Draghi può dimostrare un approccio “da colomba”.

Sul fronte macroeconomico La Française AM invece non si aspetta dei cambiamenti di rilievo. 

"Fra le notizie positive bisogna registrare quelle relative all’inflazione primaria, alla crescita del PIL e alla disoccupazione: tutti questi indicatori ci hanno stupiti positivamente negli ultimi mesi. - E prosegue l'esperto - Fra le notizie negative, i rischi al ribasso sono aumentati: la guerra commerciale, i rischi politici in Italia e nel Regno Unito e i dati del Purchasing Managers Index nuovamente deboli a maggio".

 

Inoltre i mercati hanno già prezzato un outlook molto negativo per l’Eurozona, poiché le attese del mercato sono più negative delle stesse previsioni della BCE. "I mercati stanno già prezzando la probabilità di un ulteriore taglio dei tassi. Vediamo premi al rischio orientati verso una reazione di mercato con un euro leggermente più forte e, a margine, tassi più alti, sebbene Draghi abbia dimostrato molte volte di poter essere più “colomba” di quanto il mercato non si aspetti. Ma questa volta riteniamo che sarà più difficile" conclude Rimeu.

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.