Una nuova finanza al servizio di una crescita sostenibile

L’intervento di Gianluca Manca, responsabile sustainability di Eurizon, al Festival dell’Economia di Trento
28/09/2020 | Redazione Advisor

In che modo la finanza può contribuire a promuovere un’economia più sostenibile? Quale ruolo può svolgere l’“Action Plan on Sustainable Finance” della Commissione Europea che mira a mobilitare il mondo della finanza per una crescita sostenibile?  Sono questi alcuni dei temi trattati al Forum “Finanza per l’ambiente”, tenutosi nel corso del Festival dell’Economia di Trento, al quale è intervenuto Gianluca Manca, responsabile sustainability di Eurizon.

 

“L’attuazione programmatica del Green Deal da parte della Commissione Europea ha permesso l’istituzione di numerosi tavoli di lavoro di alto profilo per il confezionamento di un piano regolamentare e legislativo che porti l’Europa all’avanguardia della sostenibilità economico-finanziaria” ha dichiarato Manca nel suo intervento.

 

“Trasparenza, adeguato reporting aziendale, armonizzazione delle pratiche di analisi del valore, sono alcuni degli elementi su cui l’Unione Europea sta forgiando la nuova finanza a servizio di un’economia reale sostenibile” ha proseguito il responsabile sustainability di Eurizon. “Il tema dell’affidabilità e omologazione dei dati comunicati dagli emittenti è di cruciale importanza per permettere al settore finanziario tutto di operare nel migliore interesse dei clienti. In questo contesto, l’Europa avanza con decisione promuovendo un piano di reporting aziendale che metta in luce l’impatto materiale delle attività industriali e non”.

 

 “È altresì necessario un importante confronto con il mondo delle PMI quali serbatoio fondamentale per le assunzioni in tutta Europa, ricordando che nel nostro Paese le PMI rappresentano oltre il 90% delle aziende attive sul territorio“ ha concluso Manca.

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.