Azionario, le tendenze sottostanti non cambieranno

Ellison (Columbia TI): “I brillanti risultati dell'ingegno umano, in particolare nella sanità e nella tecnologia, hanno dato vita ad aziende solide e investibili caratterizzate da una crescita realmente sostenibile a lungo termine”
12/10/2020 | Daniele Riosa

Francis Ellison, gestore di portafoglio clienti di Columbia Threadneedle Investments, spiega che “l'attuale contesto economico è caratterizzato da una tale incertezza, e si registrano così tanti cambiamenti, che le previsioni macroeconomiche e di mercato sono diventate molto più eterogenee, e alcune sono probabilmente meno informate, o non hanno tenuto il passo con gli sviluppi in atto”.

Ma tutto questo influisce davvero sensibilmente su un gestore che privilegia lo stock-picking? “Sì, la nostra selezione dei titoli avviene attraverso il prisma della macroeconomia. Tuttavia, l'andamento del sistema economico nel suo complesso non è particolarmente rilevante in questo caso, se si tiene conto del fatto che l'economia opera attualmente a due velocità. Quest'anno l'economia nel suo insieme subirà una grave battuta d'arresto, e la ripresa non sarà simmetrica. Ovvero, come ha affermato Silvana Tenreyro, membro del Monetary Policy Committee della Bank of England, avremo una ripresa a V ‘interrotta’ o ‘incompleta’”.

L’esperto rileva che “le parti dell'economia che si muovono a una velocità diversa, molto più rapidamente, sono settori come la tecnologia e la sanità, e ciò si riflette inevitabilmente sull'andamento delle borse. Dato che questi settori hanno un peso importante negli indici, si parla molto dello scollamento tra mercato azionario ed economia. In effetti, a dire il vero, i problemi della via principale del mio quartiere, per quanto drammatici dal punto vista sociale, hanno un impatto trascurabile su gran parte dei listini. Un ristoratore locale che chiude e il suo personale di un tempo non sono in alcun modo operatori del mercato azionario. I loro problemi sono un esempio della crescente tendenza dei poveri a diventare sempre più poveri, delle fasce svantaggiate ad essere nuovamente penalizzate. Possiamo angosciarci per loro, possiamo – o dovremmo – sentirci a disagio per le inadeguatezze sociali e politiche. Ma non per questo dovremmo inveire contro i successi delle aziende più forti e più solide su cui si concentrano i nostri portafogli – non solo quest'anno, ma da decenni – poiché i loro successi sono giustificabili e non hanno causato o aggravato i problemi degli altri”. 

“Naturalmente – sottolinea l’economista – ci sono altre imprese che sono state trasformate, ma che non sono particolarmente penalizzate né avvantaggiate dagli effetti del virus. Le aziende di servizi, come la nostra, e quelle di molti investitori wholesale nostri clienti hanno spostato la propria attività online. Per noi si è trattato di una sfida inaspettata, ma non del tutto sgradita. È vero, molti di noi ora lavorano a casa grazie all'apporto fondamentale della tecnologia; ci manca il contatto diretto con i colleghi, con i clienti e con il management dell'azienda, e abbiamo dovuto lavorare e prepararci per fare in modo che gli equivalenti virtuali fossero altrettanto efficaci”.  

“Si prospetta uno scenario sostanzialmente immutato, non perché il Covid-19 e i suoi effetti non cambieranno drasticamente le economie e l'occupazione per molti anni a venire, ma perché le tendenze sottostanti nel mercato azionario sono in atto da diversi anni e nel 2020 hanno semplicemente subito un'accelerazione. I brillanti risultati dell'ingegno umano in ambito scientifico e tecnologico, efficacemente commercializzati in diversi settori, in particolare nella sanità e nella tecnologia, hanno dato vita ad aziende solide e investibili caratterizzate da una crescita realmente sostenibile a lungo termine, spesso con effetti positivi anche sull'ambiente. La nostra ricerca e selezione dei titoli hanno avuto grande successo nell'individuare queste imprese, permettendoci di porre le domande giuste e di generare rendimenti per i nostri clienti. E questo non è destinato a cambiare”, conclude Ellison.

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.