JP Morgan AM: i tre temi d'investimento più interessanti sulle A-shares

Le A-shares presentano un'opportunità unica, ampia e dinamica all'interno dei mercati azionari sottolinea Rebecca Jiang, co-manager di JP Morgan Funds - China A-Share Opportunities Fund (SICAV).
22/02/2021 | Marcella Persola

Parola d'ordine normalizzazione. E' questo uno dei temi chiave dell'outlook azionario della Cina per il 2021 nella view di Rebecca Jiang, co-manager di JP Morgan Funds - China A-Share Opportunities Fund (SICAV).
 

Qual è la sua view sul mercato delle A-Shares cinesi nel 2021? Rispetto ad altri mercati in Asia e ai mercati sviluppati, pensa che l’A-Shares sovraperformerà? 
Il tema chiave che vediamo nel nostro outlook 2021 per le azioni cinesi è la normalizzazione. L'attuale ripresa è ben avviata, si è estesa alle esportazioni e ai consumi e pensiamo che continuerà nei prossimi trimestri. Sul fronte delle politiche economiche, ci aspettiamo che quelle di stimolo attuate dal governo si moderino gradualmente. I provvedimenti introdotti di recente dalle autorità sul mercato del credito al consumo hanno confermato che tra gli obiettivi di lungo termine prioritari ci siano quello di raggiungere un livello di qualità elevato, una crescita più sostenibile e limitare ulteriormente la leva finanziaria sistemica.

Anche dopo un anno di forte sovraperformance, crediamo che gli investitori a lungo termine con le giuste risorse fondamentali possano ancora trovare molte buone opportunità azionarie sul mercato onshore cinese. Vediamo diverse tendenze che continueranno alla conclusione della pandemia. Queste includono la crescita della classe media cinese, con profonde implicazioni per i consumi. Siamo anche fiduciosi che ci sarà un continuo aumento dell'innovazione sulla base di una maggiore spesa in ricerca e sviluppo, a sua volta sostenuta da un numero crescente di laureati in discipline scientifiche. Questo sosterrà una tecnologia nazionale sempre più sofisticata e le imprese del settore sanitario. Mentre il mercato azionario onshore continua a svilupparsi e ad aprirsi, ci saranno ulteriori opportunità di beneficiare della crescente dimensione e sofisticazione dell'economia domestica.

 

Quali sono i tre temi di investimento più interessanti nell'ambito delle A-shares? 
Quando investiamo nella A-Shares cinesi ci concentriamo sui trend di crescita secolari. Le principali opportunità di crescita potenziale stanno emergendo nei settori della tecnologia, dell’healthcare e dei consumi. Molti elementi di questi trend di crescita strutturale sono stati sostenuti e accelerati dalla pandemia.

La tecnologia in Cina è andata oltre gli smartphone e l'e-commerce. L'intelligenza artificiale e il cloud computing stanno diventando parte della vita quotidiana. In mezzo all'incertezza geopolitica e di fronte a qualche rischio di disallineamento con gli Stati Uniti, l'industria tecnologica cinese sta diventando un perno economico interno e cerca di fare progressi nelle tecnologie di base per ridurre la sua dipendenza da software e hardware importati.

Un altro cambiamento strutturale che era evidente prima della crisi, ma la cui importanza è stata rafforzata da essa, è l'aumento della domanda di servizi e prodotti sanitari, comprese le infrastrutture sanitarie, il trattamento preventivo e lo sviluppo di vaccini. L'industria sanitaria cinese copre un numero considerevole di settori, e la spesa per tali servizi potrebbe continuare a crescere. Troviamo interessanti opportunità d'investimento in aree come la R&S farmaceutica, l'outsourcing della R&S e la produzione di attrezzature mediche.

 

Si aspetta che la domanda di A-share da parte degli investitori aumenti nel 2021? 
A livello globale gli investitori sono sotto-investiti sulle A-Shares cinesi rispetto all'importanza e alle dimensioni dell'economia cinese. Tuttavia, molti sono consapevoli del fatto che si tratta già di un'opportunità entusiasmante e che col tempo dovrebbe avere una rappresentazione maggiore nell’ambito degli indici globali. Le A-shares presentano un'opportunità unica, ampia e dinamica all'interno dei mercati azionari, e i clienti continueranno a cercare le migliori vie per avere un'esposizione su questa asset class nei prossimi anni.

 

Come considerate l'influenza dei millennials che è uno dei trend molto forti soprattutto in Asia nei vostri temi di investimento?
I millennials stanno guidando gli attuali cambiamenti nei modelli di consumo e la loro percentuale di crescita in Cina, attualmente pari a circa 400 milioni di persone, è superiore alla popolazione attiva complessiva dell'Europa. Questo ha avuto un enorme impatto sui settori della tecnologia e dell'e-commerce, consolidando la posizione della Cina come il primo mercato al dettaglio del mondo.

 

Che tipo di investitore siete, guardate al lungo termine?
Quando si guarda alla Cina, gli investitori dovrebbero continuare a concentrarsi sul lungo termine e sulle prospettive di crescita intrinseche di questa fiorente economia. Nel breve termine, è probabile che assisteremo anche a una performance migliore di alcuni titoli prociclici e sensibili agli stimoli. Sebbene non possiamo anticipare completamente l'impatto a lungo termine della pandemia in corso sull'economia cinese, dato che continuiamo a monitorare la situazione, rimaniamo fiduciosi che le prospettive di crescita strutturale nei mercati cinesi rimangano allettanti per gli investitori focalizzati sul lungo termine.

 

Il tema della sostenibilità come si inserisce nel vostro approccio?
La sostenibilità è un elemento cardine di tutte le nostre strategie di investimento e, naturalmente, questo vale anche per la Cina, che si sta muovendo verso un maggiore consumo di energia più pulita. Oltre all'impegno del paese di essere a emissioni zero entro il 2060, la Cina è diventata un leader nell'uso e nella produzione di veicoli elettrici e apparecchiature per l’energia solare.

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.