Ritorno alla crescita globale

Galy (Nordea AM): “Il contesto nel secondo trimestre dovrebbe essere nel complesso favorevole agli asset rischiosi, anche se il timore di periodi di inflazione elevata e persistente potrebbe modificare questo scenario”
07/04/2021 | Redazione Advisor

Una ripresa economica globale che si svilupperà lentamente nel secondo trimestre, in accelerazione nella seconda metà dell'anno, accompagnata da un aumento dell’inflazione, che probabilmente le banche centrali ignoreranno. Sono le previsioni di Sébastien Galy, senior macro strategist di Nordea AM, secondo cui tale quadro è favorevole ai mercati emergenti, trainati in particolare dalla crescita dell'economia cinese e di quella indiana. “Vi è però un altro aspetto da considerare” osserva. “Con il miglioramento economico globale, aumenteranno anche i timori che la fine delle politiche monetarie accomodanti sia imminente. Ciò significa, a sua volta, una curva dei rendimenti più ripida negli Stati Uniti e una pressione sui titoli growth. In tale contesto, le infrastrutture quotate, le soluzioni flessibili e i covered bond tendono a ridurre efficacemente i rischi di portafoglio”.

 

Per quanto riguarda le previsioni sull’Europa, il consensus prevede una crescita dell’economia europea del 4,3% nel 2021, data una distribuzione dei vaccini più lenta rispetto a quanto avviene negli Stati Uniti, in particolare in Germania. La speranza è che questa situazione migliori man mano che un maggior numero di vaccini sarà disponibile. Il pacchetto fiscale Covid-19 dell'Unione europea offre inoltre molte speranze per i paesi periferici, in particolare il pacchetto da 200 miliardi di euro per l'Italia, guidata da Mario Draghi. La BCE dovrebbe restare in attesa anche in caso di aumento dell'inflazione nel 2° trimestre e contrastare eventuali forti impennate nei rendimenti dei titoli sovrani.

 

Guardando al di là dell’Oceano, si prevede che l'economia americana crescerà almeno del 5% nel 2021. “Tuttavia, con un pacchetto fiscale da 1,9 trilioni di dollari già approvato, e uno da 3 trilioni attualmente in fase di studio, la crescita degli Stati Uniti dovrebbe superare il consenso. Il nocciolo della questione è se la situazione sarà così inflazionistica da indurre la Federal Reserve a reagire. La nostra ipotesi è che la Fed resterà in attesa fino al 2023, riducendo gli acquisti di obbligazioni nel 2022” prosegue Galy.

 

Quanto alla Cina, “sta attraversando una fase di debolezza a causa della recrudescenza dei casi di Covid-19 che dovrebbe pian piano scomparire. Le esportazioni sono solide e si prevede che si rafforzeranno sulla scia di una domanda mondiale più elevata. In particolare, si prevede che le esportazioni di semiconduttori in Asia-Pacifico continueranno ad aumentare” prosegue lo strategist.

 

Venendo alle implicazioni per gli investimenti, “la ripresa dell'attività economica in Cina e in India può essere espressa attraverso le azioni della regione Asia-Pacifico” spiega Galy. “Ci concentriamo anche sull'empowerment sociale, un megatrend globale sostenuto da molteplici motori (economici, sociali e tecnologici), mentre i titoli azionari possono essere visti come una protezione parziale nei confronti dell'inflazione. Anche qualora l'economia si surriscaldasse, le infrastrutture quotate dovrebbero beneficiare della spesa pubblica in Europa e negli Stati Uniti. Si tratta di un’asset class difensiva, attualmente scambiata a sconti storicamente elevati e caratterizzata da un'elevata esposizione a trend di lungo periodo, come la decarbonizzazione e la crescita nel volume dei dati gestiti e scambiati, che ne favoriranno ulteriormente il potenziale di crescita. Una curva dei rendimenti più ripida dovrebbe anche favorire il debito finanziario europeo, mentre i covered bond offrono sicurezza, in particolare con duration contenuta”. 

 

“Il contesto nel secondo trimestre dovrebbe essere nel complesso favorevole agli asset rischiosi, anche se il timore di periodi di inflazione elevata e persistente potrebbe modificare questo scenario” conclude Galy.

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.