Riscaldamento globale, 7 cose da sapere

Gli effetti dei cambiamenti climatici sono sempre più evidenti. Vontobel elenca alcuni importanti fatti di cui gli investitori dovrebbero essere a conoscenza
20/04/2021 | Paola Sacerdote

Il problema del riscaldamento globale e di come contrastarlo è un tema oggi imprescindibile. Pascal Dudle, head of listed impact di Vontobel, presenta 7 importanti fatti sui cambiamenti climatici e l’inquinamento che gli investitori dovrebbero sapere:

 

1) I gas a effetto serra che intrappolano il calore sembrerebbero aver raggiunto il livello massimo degli ultimi 800.000 anni.La concentrazione di CO2 nell’atmosfera è aumentata del 47% solo dall’inizio della Rivoluzione Industriale.

 

2) 20 degli anni più caldi nella storia si sono verificati negli ultimi 25 anni. Gli anni 2020, 2018, 2017, 2016 e 2015 sono stati i più caldi dal 1880.

 

3) Oltre 1 milione di specie animali e vegetali è a rischio di estinzione a causa dei cambiamenti climatici, quasi 1.000 volte il tasso naturale di estinzione. La media delle popolazioni di animali selvatici è già scesa del 60% in poco più di 40 anni.

 

4) Nel 2020, 2,2 miliardi di persone non hanno avuto accesso all’acqua potabile e 1,8 miliardi di persone hanno bevuto acqua contaminata. Entro il 2025 si prevede che 3,5 miliardi di persone vivranno in aree con carenza idrica.

 

5) Allo stesso tempo l’Indonesia sposterà la capitale, che oggi ospita 10 milioni di persone, poiché quella attuale sta affondando in mare a causa dell’eccessiva estrazione di acque di falda.

 

6) Secondo le stime dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, ogni anno l’inquinamento atmosferico uccide 7 milioni di persone in tutto il mondo.

 

7) I cambiamenti climatici stanno accelerando e potrebbero diventare irreversibili entro il 2030, stando al rapporto speciale 2018 dell’IPCC delle Nazioni Unite. Per raggiungere gli obiettivi dell’ONU relativi alla mitigazione del riscaldamento globale entro il 2030, sono necessari investimenti per 2.500 miliardi di dollari all'anno.

 

 L’ultimo di questi fatti mette in evidenza una possibile soluzione: fortunatamente tecnologia e nuovi settori sono in costante evoluzione e possono potenzialmente mitigare gli impatti negativi dei cambiamenti climatici e dell'inquinamento.

I prossimi decenni saranno a nostro avviso un super ciclo per gli investimenti nell’offerta di energie pulite, nei trasporti a basse emissioni, nella produzione industriale efficiente in termini di risorse e nella costruzione di edifici, così come nell’acqua potabile e nella gestione del ciclo di vita.

 

La globalizzazione delle politiche climatiche in tutto il mondo e l’obiettivo delle superpotenze globali di azzerare le emissioni tra il 2050 e il 2060 daranno impulso a questo tipo di opportunità di investimento, anche grazie a ulteriori pacchetti statali a favore dell'ecologizzazione delle rispettive economie. Nei prossimi decenni ci aspettiamo molte opportunità interessanti per gli investitori a lungo termine in queste aree.

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.