AXA IM, nuovo sistema ottimizzato per la valutazione dei green bond

La società raggiunge il traguardo di 13 miliardi in green bond, social bond e obbligazioni sostenibili
05/05/2021 | Redazione Advisor

AXA Investment Managers (AXA IM) annuncia il raggiungimento di 10 miliardi di euro in green bond, 2 miliardi di euro in social bond e oltre 1 miliardo di investimenti in obbligazioni sostenibili in tutti i suoi portafogli, effetto della rapida espansione e diversificazione delle emissioni dal 2019. 

Questi traguardi rispecchiano la strategia di investimento responsabile di AXA IM, espressione dell'impegno a produrre un impatto significativo affrontando questioni quali il cambiamento climatico, sempre in linea con la strategie per il clima di tutto il Gruppo AXA. L’elevata esposizione di AXA IM al mercato GSBB (che raggruppa green, social e sustainability bond) è stata in gran parte realizzata grazie al numero record di emissioni a seguito del lancio di diversi titoli sovrani green, alla diversificazione generalizzata degli emittenti nel 2020, e a un incremento delle emissioni di social bond e di obbligazioni sostenibili in risposta alla pandemia da Covid-19.

Per catturare al meglio le migliori emissioni legate a questi sviluppi del mercato, AXA IM ha rafforzato il proprio sistema GSSB attraverso il quale valuta la qualità delle emissioni e comunica al mercato quanto si aspetta dagli emittenti a fronte delle future evoluzioni. Più in particolare, il sistema proprietario è stato aggiornato per tenere conto di specifici criteri di valutazione applicati ai social bond e alle obbligazioni sostenibili, a fronte dell’imponente crescita di questo mercato seguita allo scoppio della pandemia e al crescente interesse che suscita nel mondo imprenditoriale.

Con il nuovo sistema, AXA IM ha complessivamente potenziato la valutazione delle singole emissioni in ambito GSSB, soprattutto riguardo alla coerenza tra le ambizioni di sostenibilità degli emittenti e le loro emissioni green, social o sostenibili. Inoltre, il nuovo metodo consente di monitorare e quantificare come i propri investimenti contribuiscano agli Obiettivi per lo sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite (SDG).

Commentando questo traguardo, Johann Plé, green bonds strategy manager AXA IM, ha dichiarato: “Il mercato dei green bond, dei social bond e delle obbligazioni sostenibili (GSSB) ha evidenziato una sensibile crescita in questi ultimi anni. Una crescita di tale portata mette ulteriormente in luce l’importanza di questi strumenti in quanto alternative credibili alle obbligazioni tradizionali, e spiega perché abbiamo deciso di consolidare e rinnovare il nostro sistema di valutazione del mercato, con l’obiettivo di migliorare ulteriormente la qualità e quantità dei titoli green, social e sostenibili nei nostri portafogli. Oltre agli aggiornamenti metodologici, anche il rafforzamento del sistema di governance attraverso i Green Bond Principles dell’ICMA – di cui AXA IM è membro – e il contributo di organizzazioni internazionali no profit come la Climate Bonds Initiative, che AXA sostiene con convinzione, hanno consentito di monitorare questo mercato, rendendolo più credibile. A ulteriore conferma dell’impegno del Gruppo AXA a raggiungere 25 miliardi di euro in investimenti green entro il 2023, siamo convinti che green bond, social bond e obbligazioni sostenibili continueranno ad avere un ruolo cardine all’interno delle nostre strategie di impact investing, allineate al fine più generale di favorire il progresso umano investendo nelle cose che contano e al nostro impegno ad affrontare il cambiamento climatico attraverso i nostri investimenti. Grazie al nostro sistema d’investimento rafforzato e al nostro processo di valutazione, interagiremo ancora di più con emittenti e operatori del mercato con l’obiettivo di consolidare ulteriormente questo standard di mercato, favorendo la transizione verso un’economia low-carbon”.

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.