Emergenti interessanti nonostante i venti contrari

Ansuinelli (Franklin Templeton IS): “Un tema da seguire sarà la rotazione dal mercato azionario statunitense a vantaggio di altri come quello europeo”
11/06/2021 | Daniele Riosa

"Crescita economica globale ed utili per azione (USA ed Europa) sono stati eccezionali ed hanno decisamente sorpreso al rialzo, definendo un quadro ancora favorevole a posizionamenti di portafoglio ‘risk-on’". Pierluigi Ansuinelli, vice president, portfolio manager di Franklin Templeton Investment Solutions, osserva che “nel breve però si evidenzia come le sorprese positive siano difficili da ripetere e sostenere”.  

Inoltre “segnali di picco nell'ottimismo degli investitori fanno presagire una fase rischiosa, sebbene di breve periodo, per mercati azionari e materie prime senza tuttavia compromettere un quadro positivo di medio period. Le obbligazioni governative offrono ancora un premio al rischio non attraente (rispetto alle azioni) e crediamo che la liquidità possa avere una maggiore efficacia nel controllo del rischio di portafoglio”.  

"I mercati emergenti – spiega il gestore - continuano a fronteggiare diversi venti contrari (tassi USA, rallentamento Cina, materie prime), ma crediamo restinno interessanti in uno scenario di crescita globale e reflazione. Un tema da seguire sarà la rotazione dal mercato azionario statunitense a vantaggio di altri mercati come quello europeo, che potrebbe contribuire a supportare una view favorevole all'Euro rispetto al dollaro USA”.

“Ci aspettiamo una crescente dispersione nelle valutazioni finanziarie (azioni e corporate bonds)”, conclude Ansuinelli.

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.