Economia in rapida crescita. Le previsioni di Capital Group

Durante il webinar gli esperti hanno condiviso il loro punto di vista sulle opportunità di investimento e sulle sfide derivanti da un'economia globale in evoluzione
24/06/2021 | Lorenza Roma

Quali sono le opportunità di investimento e le sfide derivanti da un'economia globale in rapida evoluzione? Durante il webinar di Capital Group, Robert Lind, economista, Julie Dickson, equity investment director e Peter Becker, fixed income investment director, hanno analizzato il contesto attuale per capire cosa dobbiamo aspettarci nella seconda metà del 2021.

 

"I consumatori e le aziende hanno accumulato molta liquidità che ora stanno iniziando a spendere. I segni che più americani sono pronti a partire per quella vacanza a lungo rimandata o a uscire a cena stanno accelerando", ha dichiarato Robert Lind, economista di Capital Group. "Le prenotazioni sulle linee di crociera americane hanno superato i livelli pre-pandemia, anche se le restrizioni alla navigazione, con alcune eccezioni, a giugno 2021 ancora non sono state revocate. Un risveglio dell'economia globale - favorito dalla domanda repressa e da stimoli governativi senza precedenti - ha alimentato i timori degli investitori di una maggiore inflazione. Ma questi timori potrebbero essere esagerati nell’attuale contesto di debolezza nel mercato del lavoro e al rallentamento del ritmo delle vaccinazioni. Quando gli stimoli si esauriranno e l'economia si riaprirà completamente, l'inflazione dovrebbe tornare ai livelli prepandemici, circa il 2% su base annua", ha aggiunto l'economista.

 

"Come molte altre parti del mondo, l'introduzione del vaccino nell'Unione Europea ha accelerato e il calo dei tassi di infezione dovrebbe consentire un ulteriore allentamento delle restrizioni alla mobilità, stimolando l'attività economica durante l'estate", ha sottolineato Julie Dickson, equity investment director di Capital Group. "Ci aspettiamo di vedere una forte crescita della domanda dei consumatori nelle principali economie europee nella seconda metà del 2021. In particolare, riteniamo che la crescente evidenza di risparmi "in eccesso" durante tutta la pandemia potrebbe innescare un rilascio di domanda repressa da parte dei consumatori. Questa ripresa è già evidente nel settore della vendita al dettaglio, che ha visto un forte rimbalzo da marzo, quando molte restrizioni dovute ai lockdown in tutta Europa sono state allentate", ha aggiunto il director.

 

"Quando i rendimenti aumentano, il valore delle obbligazioni diminuisce", ha precisato Peter Becker, fixed income Investment director di Capital Group. "Non c'è da stupirsi che la matematica delle obbligazioni spaventi alcuni investitori in questo momento. Ma se siete alla ricerca di resilienza, allora avere una visione a lungo termine e mantenere la rotta con le obbligazioni potrebbe ancora avere senso. Guardando al futuro, la Fed ha indicato che sarà paziente quando si tratterà di ridurre gli acquisti di obbligazioni e aumentare i tassi di interesse. Questo suggerisce che un ulteriore aumento dei rendimenti obbligazionari potrebbe essere graduale. La selezione del credito è fondamentale perché i fondamentali a lungo termine possono essere difficili, in particolare per molti emittenti di bassa qualità. La diversità globale delle obbligazioni dei mercati emergenti oggi richiede anche una profonda analisi del credito. Capire perché una specifica obbligazione paga un rendimento più alto può aiutare gli investitori a determinare quali possono fornire un reddito durevole e a lungo termine", ha concluso il director.

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.