Asset manager, tante sfide vinte nell’era Covid

Nonostante le numerose difficoltà, legate non solo alla pandemia di coronavirus, l’industria continua a crescere e prosperare. L’analisi di Cerulli Associates
09/08/2021 | Paola Sacerdote

Nonostante abbia affrontato una miriade di sfide nell'ultimo anno, molte legate alla pandemia di coronavirus in corso, l’industria dell’asset management continua a crescere in un percorso che non conosce battute d'arresto. Lo rileva l’ultimo report di Cerulli Associates, “Global Markets 2021: Continued Growth in Uncertain Times”.

 

Il report osserva che gli asset manager di tutto il mondo stanno adattando i propri approcci e prospettive per rimanere competitivi. Molti stanno dedicando risorse all'innovazione di prodotto e per migliorare l'efficienza operativa attraverso un migliore utilizzo della tecnologia. La ricerca di Cerulli mostra che gli asset under management globali sono cresciuti del 10,3% su base annua nel 2019 e del 4,1% nel 2020, e la società di ricerca prevede una crescita annua del 5,8% nel 2021.

 

"Il Covid-19 ha avuto un impatto minore sul settore di quanto molti si aspettassero all'inizio della pandemia", osserva André Schnurrenberger, managing director, Europe, di Cerulli Associates. “Supponendo che l'epidemia di coronavirus sia sotto controllo, ci aspettiamo che il patrimonio in gestione negli Stati Uniti continui a crescere; prevediamo inoltre che le attività non statunitensi continueranno a crescere nei prossimi cinque anni, con una classe media in crescita e una migliore alfabetizzazione finanziaria che alimenterà la domanda nei mercati in via di sviluppo”.

 

La pandemia di coronavirus ha incoraggiato il risparmio, e sempre più individui, in particolare i giovani, nell’ultimo anno hanno iniziato a investire. Cerulli porta ad esempio la base clienti di Hargreaves Lansdown, la più grande piattaforma direct-to-consumer del Regno Unito, che si è attestata a 1,5 milioni di utenti nel febbraio 2021, in aumento di 84.000 unità rispetto a giugno 2020. Secondo la società di consulenza globale gli asset manager hanno l'opportunità di capitalizzare questo crescente interesse, offrendo interessanti gamme di prodotti e allo stesso tempo educando le persone sui vantaggi degli investimenti a lungo termine.

 

In termini di asset class, molti investitori ritengono che i mercati emergenti, in particolare in Asia, stiano facendo progressi migliori nella ripresa economica post-pandemica, e di conseguenza intendono aumentare la loro esposizione a tali mercati. Inoltre, la pandemia ha aumentato la popolarità di prodotti d’investimento legati a tematiche quali il cambiamento climatico e la digitalizzazione, e gli asset manager dovrebbero cercare di offrire strumenti che soddisfino questa domanda.

 

La pressione sui costi rimane generalmente una sfida per gli asset manager che operano nei mercati coperti dalla ricerca di Cerulli. Negli Stati Uniti, ad esempio, le società di gestione continuano ad affrontare una compressione delle commissioni, perché gli investitori ora hanno diversi modi per accedere a prodotti a basso costo, cambiando gestore, utilizzando nuove classi di azioni o scegliendo l’esposizione alle asset class attraverso veicoli d’investimento differenti. Gli asset manager si trovano oggi in un contesto caratterizzato da una forte concorrenza, un'elevata minaccia di sostituzione e un'elevata minaccia di nuovi ingressi. Molti rispondono a questa sfida offrendo servizi e prodotti di nicchia: i manager con specifiche expertise in aree popolari non solo possono ridurre la pressione sulle commissioni, ma possono essere in grado di addebitare un sovrapprezzo.

 

"Nel complesso, il 2020 dell’industria globale dell’asset management è stato decisamente migliore del previsto e, a condizione che il Covid-19 venga tenuto sotto controllo, le prospettive per il settore sono generalmente positive", aggiunge Schnurrenberger. "Ci aspettiamo che i manager che enfatizzano la qualità dei loro prodotti e si concentrano sulla soddisfazione delle esigenze dei loro clienti si trovino nella posizione migliore per avere successo nei prossimi anni".

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.