Il maggior timore degli investitori si chiama inflazione

A confermarlo un sondaggio condotto da Tabula Investment Management, provider europeo di ETF, che ha coinvolti gestori patrimoniali e investitori istituzionali che rappresentano circa 100 miliardi di euro di patrimonio in gestione
02/09/2021 | Redazione Advisor

Il 95% degli investitori si aspetta che l'inflazione nei prossimi 12 mesi aumenti più di quanto previsto da molti commentatori di mercato. Questo quanto emerge da un sondaggio condotto da Tabula Investment Management Ltd, provider europeo di ETF, che ha intervistato più di 100 gestori patrimoniali e investitori istituzionali che rappresentano circa 100 miliardi di euro di patrimonio in gestione nel Regno Unito, Francia, Germania, Italia e Svizzera.

 

Nel dettaglio il 91% dei partecipanti al questionario ritiene che sia iniziata un' "inversione demografica" inflazionistica, guidata dall'aumento dei salari in Cina e in altri paesi emergenti, mentre il 70% si aspetta un drammatico aumento del ritmo con cui l'economia mondiale passa dalla globalizzazione all'autarchia - indipendenza economica e autosufficienza - che alimenterà l'inflazione.

 

Il 97% degli investitori professionali intervistati ha identificato questa transizione dalla globalizzazione all'autarchia come un fattore di forte pressione verso l’alto sui livelli di inflazione nei prossimi tre anni. Allo stesso modo, l'87% ha indicato che l'enorme aumento delle spese in conto capitale previsto nel prossimo decennio sarà un altro fattore rilevante. Inoltre, 7 intervistati su 10 hanno citato politiche monetarie e fiscali allentate come un fattore inflazionistico aggiuntivo.

 

"Le politiche economiche, fiscali e monetarie attuate dai governi di tutto il mondo in risposta alla pandemia del Coronavirus hanno contribuito a un'impennata dell'inflazione, ma la nostra ricerca mostra che gli investitori professionali credono che ci siano tendenze demografiche e politiche a più lungo termine che potrebbero portare a un periodo prolungato di aumento dei prezzi", ha detto Michael John Lytle, ceo di Tabula. "Sempre di più, gli investitori professionali non solo devono concentrarsi su come fornire crescita e reddito entro i parametri di rischio concordati, ma dovranno anche concentrarsi sui modi per affrontare l'aumento dell'inflazione".

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.