Inflazione in rialzo, come difendersi

Secondo Alger (La Française), alcune società di beni di lusso i cui consumatori sono meno colpiti da un'inflazione più elevata possono essere meno svantaggiati dall'attuale contesto economico
18/05/2022 | Lorenza Roma

L'inflazione continua inarrestabile la sua corsa mettendo sotto pressione i mercati. Per gli investitori può essere importante comprendere dove sarà più intenso lo stress e quali aree saranno colpite maggiormente dall'inflazione. Per questo motivo, il team di Alger, società partner di La Française, ha stilato dei consigli per aiutare gli investitori ad orientarsi in questo contesto.

 

I consumatori a basso reddito sono coloro che risentono maggiormente dell’aumento dell’inflazione. Questo perché una buona parte del loro budget viene destinata proprio a quelle categorie di spesa dove l’inflazione è più alta.

 

A titolo esemplificativo, il quintile di reddito più basso dei consumatori statunitensi spende il 10,1% della spesa annuale totale in generi alimentari, mentre il quintile più alto spende solo il 6,1% del proprio budget (vedi sopra): ciò significa che la riduzione del 10% della spesa alimentare ha un impatto maggiore sui consumatori a basso reddito. Quest’ultimi spendono una parte maggiore del loro reddito anche in altri settori ad alta inflazione, come le utenze, la benzina e, in misura minore, le automobili usate.

 

Secondo Alger, alcuni retailer esposti ai consumatori di fascia bassa possono affrontare alcune delle sfide più significative derivanti dall’aumento dell’inflazione. D'altra parte, alcune società di beni di lusso i cui consumatori sono meno colpiti da un'inflazione più elevata possono essere meno svantaggiati dall'attuale contesto economico.

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.