Un’età dell’oro per i mercati emergenti: generare alfa grazie ai dati

In che modo gli investitori possono utilizzare l'analisi dei dati per migliorare le loro possibilità di successo nei mercati emergenti?
09/12/2022 | Redazione Advisor

I mercati emergenti hanno ancora un notevole potenziale di crescita nel lungo periodo, paragonabile all'accelerazione dell'economia e del mercato statunitense durante l’ “età dell’oro” alla fine del XIX secolo. Tuttavia, sebbene elevata, questa crescita sarà probabilmente volatile e distribuita in modo disomogeneo, rendendo l'alfa più importante del beta nei mercati emergenti. Per gli esperti di Man Group quindi per sbloccare questo alpha sarà necessario una migliore produzione, analisi e applicazione dei dati.

 

La nuova ricerca che la società ha condotto si inserisce proprio in questo filone. Non si tratta infatti di un tentativo di prevedere con precisione come, quando o addirittura se i mercati emergenti raggiungeranno la parità in termini di investimento con i mercati sviluppati. Ma l'attenzione dello studio si concentra piuttosto sul modo in cui gli investitori di oggi possono cercare di utilizzare l'analisi dei dati per migliorare le loro possibilità di successo a tali mercati.

In particolare lo studio della società di gestione è suddiviso in quattro aree che secondo gli esperti si riveleranno fondamentali per cogliere le opportunità e ridurre i rischi.

 

  • Mercati emergenti e dati

Reperimento e analisi dei dati nei mercati emergenti

Un tentativo di raccogliere dati demografici che ha suscitato indignazione, utilizzando una tecnologia che ha rappresentato un enorme balzo in avanti nell'informatica e il cui creatore ha fondato una delle più grandi aziende del mondo. In questa prima sezione della nostra ricerca potrete scoprire come un acceso dibattito sull'elaborazione dei dati nel XIX secolo abbia in realta’ ancora qualcosa da insegnarci al giorno d’oggi.

 

  • Azionario, mercati emergenti e investimento quantitativo

Scoprire nuove dimensioni nell’azionario dei mercati emergenti attraverso i dati

La guerra è scoppiata in Europa e un gran numero di investitori vuole comprare azioni. C'è solo un problema: le contrattazioni sono state chiuse. Siamo a oltre 100 anni prima del 2022, ma l'episodio suscita una forte analogia con i giorni nostri e cerca di rispondere ad alcune domande sugli investimenti nei mercati emergenti che si basano su tecniche di analisi dei dati.

 

  • Mercati emergenti e debito sovrano

Usare i dati per sfidare i preconcetti sul debito dei mercati emergenti

Dopo un lungo accumularsi di debito e un'impennata dei tassi d'interesse, i mercati sono entrati in crisi - e naturalmente il tutto è iniziato di venerdì 13. L'esperienza precedente con l'inflazione elevata e l'inasprimento della politica monetaria ha fatto entrare le obbligazioni dei mercati emergenti in un’era concentrata sui dati, ma questo non ha necessariamente reso più semplice l'investimento in debito emergente.

 

  • Mercati emergenti e Trend following

Applicare le tecniche di analisi dei dati al Trend Following nei mercati emergenti

È stato un esperimento di economia keynesiana quasi un millennio prima della sua nascita, avvenuto in Cina. Dalla visione di un funzionario per un proto-mercato dei futures alle borse delle materie prime oggi così diverse, una maggiore liquidità e un trading più aperto stanno aiutando a portare le strategie dei mercati sviluppati consolidati verso nuove frontiere.

 

Per maggiori approfondimenti

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.