SGR, svelati i nomi delle 10 big del 2015

I grandi colossi italiani dell'industria del risparmio gestito archiviano il 2015 conquistando il podio e distanziando notevolmente gli altri competitor.
08/01/2016 | Redazione Advisor

I grandi colossi italiani dell'industria del risparmio gestito archiviano il 2015 conquistando il podio e distanziando notevolmente gli altri competitor. Degli oltre 130 miliardi di flussi registrati tra gennaio e novembre dell'anno scorso dal settore oltre la metà sono confluiti nelle casse dei gruppi Intesa Sanpaolo, Unicredit e Generali. Le società del primo gruppo hanno raccolto complessivamente in un anno oltre 39,5 miliardi, doppiando le due rivali del podio che hanno chiuso invece il 2015 con 16,5 miliardi, il caso di Uncredit, e 16,2 miliardi, il caso di Generali.

 

La prima delle società sotto il podio si è "fermata" a 8 miliardi ed è un'altra italiana: Anima Holding. Bisogna arrivare al quinto posto per vedere la prima straniera che in undici mesi ha raccolto oltre 6,5 miliardi, risultato simili a quello registrato dal Gruppo Ubi Banca (+6,3 miliardi). Chiudono la top ten per raccolta netta del 2015 Deutsche Asset and Wealth management (+4,8 miliardi), Invesco (+4 miliardi), Poste Italiane (+3,9 miliardi), Azimut (+3,8 miliardi) e BNP Paribas (+2,9 miliardi). 

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.