Big italiane ancora sul podio. E tra le estere spicca il sorpasso di Invesco

Alla fine di marzo sono ancora i tre big italiani a dominare la scena sul fronte della raccolta netta. A livello di patrimonio ecco come cambia la classifica
26/04/2016 | Redazione Advisor

Alla fine di marzo sono ancora i tre big italiani a dominare la scena sul fronte della raccolta netta. Nel dettaglio spiccano il gruppo Generali e il gruppo Intesa Sanpaolo rispettivamente con 2,7 e 2,5 miliardi di flussi positivi. A seguire spiccano gli 890 milioni di euro di Pioneer che si aggiudica il terzo posto sul podio mensile per raccolta netta secondo i dati diffusi da Assogestioni. 

 

Dietro al trio di vetta si segnalano gli 885 milioni raccolti dal gruppo UBI, i 774 di Bnp Paribas e i 694 milioni di Amundi. Si fermano, invece, intorno ai 500 milioni di euro JP Morgan AM (509 milioni), Banco Popolare (501 milioni), Anima Holding (500 milioni) e Poste Italiane che chiude la top ten mensile con 484 milioni di flussi netti. 

 

A livello di patrimonio totale gestito l'industria registra un nuovo record complessivo toccando quota 1.854 miliardi, contro i 1.822 di fine febbraio 2016. Una crescita di cui hanno beneficiato tutte le prime 20 SGR del mercato, ad eccezione di Deutsche Asset and Wealth Management e Franklin Templeton. Quest'ultima, alla fine di marzo, deve cedere la 19 posizione a Invesco che passa in diciottesima posizione portando il patrimonio complessivo oltre i 19,5 miliardi, contro i 19,4 di fine febbraio 2016.

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.