Copernico Sim, sale il fatturato nonostante il Covid-19

Il presidente Scelzo: “La società è cresciuta in quasi tutti gli indicatori e ha proseguito negli investimenti sul suo futuro e sulla creazione di valore”
02/10/2020 | Redazione Advisor

Il consiglio di amministrazione di Copernico SIM S.p.A., società quotata sul mercato AIM Italia di Borsa Italiana, ha approvato la relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2020. Il fatturato, nonostante l’avverso contesto di mercato e l’emergenza sanitaria in essere, registra una crescita di circa il 4,8% rispetto al medesimo periodo dell’esercizio precedente, attestandosi a 3,3 milioni di euro, mentre le commissioni passive, pari a 1,9 milioni di euro, hanno subito una contrazione di circa il 2% sempre con riferimento al primo semestre del 2019.

Il margine di intermediazione cresce, pertanto, di circa l’8,4% rispetto al medesimo periodo dell’anno precedente, raggiungendo, al 30 giugno 2020, 1,5 milioni di euro. Le spese amministrative registrano un incremento di circa il 17% attestandosi a euro 1,4 milioni. La crescita delle spese amministrative è generata dal rafforzamento organizzativo, funzionale a supportare la crescita, mediante l’inserimento in struttura di professionalità dedicate alla selezione di consulenti finanziari e al supporto commerciale, e dai costi ricorrenti associati alla quotazione delle azioni della Società all’AIM Italia, non presenti nello stesso periodo dell’esercizio precedente.

L’incremento delle rettifiche sulle attività immateriali, cresciute di euro 26.646 è imputabile agli investimenti effettuati dalla società per lo sviluppo di soluzioni informatiche e di sistema funzionali a supportare la crescita. Per quanto rappresentato, il semestre chiuso il 30 giugno 2020 ha registrato un risultato negativo pari a Euro 70.902. Al 30 giugno 2020, si registra una raccolta netta positiva pari a 17,5 milioni di euro rispetto a 9,3 milioni di euro del primo semestre 2019, segnando con un incremento pari a quasi il 50%, e una raccolta lorda di euro 50,5 milioni rispetto a 46,2 milioni di euro dei primi sei mesi del precedente esercizio. Si evidenzia come le positive dinamiche associate alla raccolta abbiano determinato un saldo semestrale di raccolta netta di poco inferiore all’intero dato annuale del precedente esercizio.

Evoluzione prevedibile della gestione
 

Nel corso del terzo trimestre 2020, la società ha continuato nell’azione di razionalizzazione della struttura commerciale, con l’ingresso, all’inizio del mese di settembre, di due nuovi consulenti finanziari, il cui mandato introduce una struttura remunerativa e contrattuale innovativa. Grazie ai due ingressi, la Società ritiene che potrà essere assicurata una ulteriore spinta allo sviluppo della consulenza evoluta, che, nelle attese, potrà contribuire ad aumentare ancora la qualità del servizio prestato alla clientela e ad accrescere la marginalità.

E’ intenzione della società avviare, nel corso del quarto trimestre dell’esercizio corrente, specifiche campagne pubblicitarie e di digital marketing, funzionali a rafforzare la visibilità della società e la riconoscibilità e la presenza del brand, con la finalità di facilitare il contatto tra i consulenti finanziari e la clientela potenziale e agevolare le attività di selezione e reclutamento. Lo scenario avverso, determinato dall’emergenza sanitaria in atto, potrebbe avere un impatto sulla crescita della società, pur rilevando che la struttura dei ricavi della società ha natura prevalentemente ricorrente, profilo che assicura una loro tendenziale stabilità.

Detto fattore esogeno potrebbe determinare una riduzione delle attese di crescita dei flussi di ricavi. Per questa ragione, la società, nel corso dell’esercizio 2020, continuando a perseguire le strategie di crescita descritte, terrà conto, in via continuativa, dell’evoluzione delle dinamiche sociali, economiche e di mercato, al fine di attuare, con la necessaria tempestività, tutte le decisioni che si potranno rendere necessarie per assicurare stabilità economica, finanziaria e patrimoniale alla società. La società ritiene che la resilienza dimostrata nel corso del primo semestre 2020, il potenziamento della propria offerta commerciale, con una maggiore articolazione dei servizi, e la digitalizzazione dei processi associata al rafforzamento della struttura commerciale possano consentire di produrre, in linea con gli obiettivi di carattere strategico, effetti positivi sulla redditività aziendale già nel corso del secondo semestre 2020 e determinino condizioni positive di rafforzamento del trend di crescita.

Il presidente del consiglio di amministrazione, Saverio Scelzo, commenta così i risultati: “Valuto con estremo favore i risultati raggiunti dalla Società in questo semestre a suo modo storico. Nonostante il Covid e il relativo lockdown, che ha bloccato gran parte del Paese per circa due mesi, la nostra Società ha operato senza soluzione di continuità, è cresciuta in quasi tutti gli indicatori e ha proseguito negli investimenti sul suo futuro e sulla creazione di valore. In condizioni esogene positive, avremmo probabilmente potuto avere risultati anche migliori, ma possiamo affermare che abbiamo una Società solida, che cresce e che è sempre più consapevole delle proprie potenzialità”.


Intanto un altro giovane talento entra a far parte della Rete: Luigi Pisano, classe 1984, di Magenta (MI) e laureato in Discipline Economiche e Sociali presso l’Università Luigi Bocconi di Milano, opererà principalmente in Lombardia.

Dopo il percorso di formazione con Copernico SIM e il superamento dell’esame per l’iscrizione all’albo dei consulenti finanziari abilitati all’offerta fuori sede, il progetto di avviamento di Pisano prevede un affiancamento per 3 anni per arrivare a una completa autonomia professionale.

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.