Anima, raccolta netta negativa a gennaio: -123 milioni

L'a.d. Melzi d’Eril: “Anche in questo inizio 2021 permane il sentimento di incertezza del segmento retail”
08/02/2021 | Redazione Advisor

La raccolta netta di risparmio gestito (escluse le deleghe assicurative di Ramo I) del gruppo Anima nel mese di gennaio 2021 è stata negativa per circa 123 milioni di euro. Dicembre 2020 si è chiuso con una raccolta positiva pari a 515 milioni. A fine gennaio le masse gestite complessive del gruppo Anima superano i 193 miliardi di euro, in incremento di circa 5 miliardi di euro rispetto allo stesso mese dell’anno precedente.

Alessandro Melzi d’Eril, amministratore delegato di Anima Holding, spiega che “anche in questo inizio 2021 permane il sentimento di incertezza del segmento retail, nonostante i rendimenti dei nostri prodotti abbiano registrato un’ottima partenza di anno; le prospettive di raccolta rimangono comunque positive in virtù dell’elevatissimo ammontare di liquidità giacente sui conti correnti degli istituti finanziari italiani e del buon andamento che continua a registrare il segmento istituzionale, meno influenzato dalle incertezze del contesto macroeconomico causate dal prolungarsi delle misure emergenziali legate al contrasto della pandemia”.

“Nel corso del mese – conclude Melzi d’Eril - abbiamo anche realizzato il primo closing, per oltre 80 milioni di euro, del primo fondo di private debt promosso e gestito da Anima Alternative”.

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.