Pioneer Investments: Aberdeen AM si tira fuori

Rimangono in pista Amundi, la cordata italiana guidata da Poste Italiane assieme ad Anima, Ameriprise e Macquarie
21/11/2016 | Massimo Morici

A tre settimane dall'assegnazione di Pioneer Investments da parte di UniCredit, Aberdeen Asset Management si ritira dalla gara perché il prezzo, nell'ordine di 3,5 miliardi di euro, rischia di essere troppo alto. Lo ha detto Martin Gilbert (nella foto), numero uno del fondo scozzese, in un'intervista all'agenzia finanziaria americana Bloomberg. "Siamo arrivati al secondo round ma ci siamo ritirati. Non potevamo permetterci i 3,5 miliardi a cui si sta andando.Spero che troveremo qualcos'altro, ma al momento non c'è nulla" ha detto Gilbert. A oggi si contendono il terzo asset manager italiano per masse i francesi di Amundi, la cordata italiana guidata da Poste Italiane, assieme ad Anima Holding e Cassa Depositi e Prestiti, gli americani di Ameriprise, che controllano Threadneedle AM, e gli australiani di Macquarie. UniCredit annuncerà il vincitore il 13 dicembre, quando svelerà il suo nuovo piano strategico a Londra.

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.