AXA IM valuta fusione con Natixis

L'assicuratore francese intende valorizzare il proprio braccio attivo nel risparmio gestito. Ecco le ipotesi sul tavolo, secondo indiscrezioni raccolte da Bloomberg
15/09/2017 | Massimo Morici

In Francia potrebbe nascere un nuovo campione europeo del risparmio gestito. Secondo quanto riporta l’agenzia Bloomberg, l’assicuratore francese AXA starebbe valutando l’ipotesi di valorizzare la propria divisione attiva nell’asset management nell'ambito del consolidamento in atto nel settore del risparmio gestito. Tra le diverse opzioni sul tavolo ci sarebbe appunto quella di una fusione con Natixis, il braccio specializzato negli investimenti e risparmio gestito del gruppo bancario francese BPCE.

L’operazione potrebbe essere il punto di partenza per un progetto più complesso che potrebbe portare alla quotazione della nuova società frutto della fusione, come accadde nel 2010 quando Credit Agricole e SocGen decisero di creare Amundi combinando le rispettive divisioni nell’asset management. AXA lo scorso maggio ha detto che stava pianificando la quotazione a Wall Street delle proprie attività in America, che comprendono il 64% di AllianceBernstein (fondi comuni)e le attività assicurative di AXA negli USA. Nel caso di nozze, AXA IM (735 miliardi in AUM) e Natixis (834 miliardi di masse in gestione) darebbero vita a un colosso da quasi 1.600 miliardi di euro in gestione. Le due società per ora non hanno commentato le indiscrezione.

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.