Brasile, secondo BMO meglio non lasciarsi entusiasmare

Nella visione di Rishikesh Patel, portfolio manager di BMO Global Asset Management, un quadro politico che resta incerto e valutazioni vicine al limite impongono prudenza
29/05/2018 | Redazione Advisor

In Brasile si voterà ad ottobre, in un quadro che, seppur parzialmente migliorato, mantiene spiccati profili di criticità. Tra le misure che più hanno rassicurato i mercati operate dal governo Temer troviamo il congelamento della spesa pubblica per i prossimi vent'anni, anche se il vero nodo rimane il sistema pensionistico. Chiunque vincerà le elezioni nel paese, già provato da scandali legati ad una corruzione diffusa, dovrà provvedere ad agire su un terreno econonicamente e socialemte estremamente delicato.

 

Come investire dunque in uno dei più importanti paesi dell'universo emergente? "Il prezzo da pagare per detenere la maggior parte delle società di qualità del listino brasiliano - afferma Rishikesh Patel, portfolio manager di BMO Global Asset Management - è il vero ostacolo. Sembra infatti - prosegue Patel - che al momento il mercato si sia entusiasmato fin troppo per i tiepidi segni di una possibile ripresa, spingendo i prezzi fino a renderli non più interessanti, nonostante la qualità di alcune aziende sia evidente." La soluzione più razionale è dunque monitorare con pazienza gli andamenti dei titoli di qualità. Tra questi, sottolinea il portfolio manager di BMO Global Asset Management, Raia Drogasil, leader nel mercato molto frammentato della vendita al dettaglio del settore farmaceutico, Hypera Pharma, la più grande azienda farmaceutica, e OdontoPrev, impegnata nella fornitura di servizi odontoiatrici.

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.