Strategie ESG: cresce l'interesse da parte degli investitori istituzionali

È quanto emerge da una nuova indagine pubblicata dal Morgan Stanley Institute for Sustainable Investing: il 49% degli intervistati ha implementato criteri ESG in tutto il portafoglio
22/06/2018 | Massimo Morici

Il 70% degli investitori istituzionali ha già implementato strategie ESG, mentre l'84% sta considerando concretamente la possibilità di perseguire l’integrazione di queste strategie nel proprio processo di investimento. È quanto emerge da una nuova indagine pubblicata dal Morgan Stanley Institute for Sustainable Investing and Morgan Stanley Investment Management, che ha intervistato 118 gestori di piani pensionistici pubblici e aziendali, dotazioni, fondazioni, fondi sovrani, compagnie assicurative e altri grandi investitori in tutto il mondo, il 60% dei quali possiede un totale attivo di oltre 10 miliardi di dollari. Stando al sondaggio, il 49% ha implementato criteri ESG in tutto il portafoglio, mentre il 21% li ha implementati in una parte del proprio portafoglio.

"L'interesse per gli investimenti sostenibili è in costante crescita, in linea con la maggiore diversificazione perseguita dagli investitori", ha dichiarato Rui de Figueiredo, co-responsabile e cio del settore Solutions e Multi-Asset presso Morgan Stanley Investment Management e capo del consiglio di sostenibilità della divisione. "L’approccio agli investimenti sempre più sofisticato su quando e come integrare l’approccio ESG nel processo di investimento crea opportunità per personalizzare le strategie e fornire soluzioni di portafoglio su misura che aiutano gli investitori a raggiungere i loro obiettivi finanziari e di impatto specifici".

Gli intervistati citano la gestione del rischio e il potenziale di rendimento come principali fattori di interesse per gli investimenti sostenibili. In particolare, il 78% ha affermato che la gestione del rischio è stato un fattore importante che ha portato le proprie organizzazioni a investire in modo sostenibile e il 77% ha dichiarato che il potenziale di rendimento era importante. Gli investitori stanno utilizzando molteplici approcci agli investimenti sostenibili, guidati dall’integrazione di strategie ESG, il 78% cerca di allineare i propri investimenti con gli obiettivi del programma di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite o sta considerando di farlo.

Nonostante il riconoscimento di queste opportunità, gli intervistati hanno inoltre evidenziato che la necessità di disporre di migliori dati e informazioni sugli investimenti costituisce la sfida per favorirne una maggiore diffusione. "I risultati dell'indagine identificano un forte impegno tra gli investitori nell'incorporare i criteri ESG nelle strategie di investimento. Tuttavia, c'è ancora un divario tra interessi e implementazione - con gli investitori che citano l'accesso ai dati ESG di qualità come uno degli aspetti più rilevantii" ha affermato Hilary Irby, co-responsabile di Global Sustainable Finance presso Morgan Stanley. "Con questo crescente interesse nei confronti degli investimenti sostenibili, i manager di parti terze hanno l'opportunità di promuovere l’investimento in questo settore migliorando gli strumenti di reporting e la formazione e sviluppando la capacità di allineare i portafogli agli obiettivi specifici dei singoli investitori".

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.