BlackRock continua a preferire l'azionario

Il colosso ha pubblicato l'outlook per il secondo semestre. Rovelli: "Nessuna recessione in vista nei prossimi 12 mesi. Borse? Meglio Usa ed emergenti. Ma preparate portafogli robusti in vista di un cambio di regime"
11/07/2018 | Massimo Morici

Incertezza a livello macro e l'aumento dei rischi sui mercati dovrebbero spingere gli investitori a prepararsi "a un cambio di regime con portafogli più robusti". L'avvertimento/suggerimento è di Bruno Rovelli, chief investment strategist di BlackRock Italia e parte del team multi-asset globale, che ha presentato oggi l'outlook per il secondo semestre 2018. Rovelli ha specificato, tuttavia, che una maggior robustezza non dovrebbe tradursi "in un inversione dell'ordine di preferenza delle asset class" (il colosso dei fondi, ad esempio, continua a preferire l'equity al reddito fisso: quest'ultimo presenta un rapporto rischio/rendimento non soddisfacente), ma "nella ricerca di qualità all'interno delle asset class".

Ciò, secondo Rovelli, significa privilegiare nel reddito fisso, soprattuto negli USA, i titoli con rating più alto o le scadenze più brevi, perché meno esposte ai rischi che provengono dalla politica di rialzo dei tassi della Fed. Nell'azionario, invece, andrebbero privilegiate le società con bilanci più solidi e modelli di business meno esposti ai fattori di rischio, come l'attuale guerra dei dazi. Rovelli ha ricordato che gli investitori "restano in attesa di segnali che indichino una direzionalità dei mercati" e che per ora l'unica area che potrebbe crescere ulteriormente è il Nord America dove però c'è un altro fattore da considerare: il livello dei rendimenti dei bond IG e dei governativi negli USA. "Ora viaggiano in media attorno al 3%, al di sopra del tasso di inflazione. Questo comporta che per molti investitori oggi c'è la possibilità di battere l'inflazione con meno rischio rispetto al 2017" sottolinea Rovelli.

"Le banche centrali, prima la Fed e nei prossimi anni la Bce, faranno il percorso inverso a quello intrapreso dal 2008. Prima hanno tolto dal mercato i titoli a basso rischio spingendo gli investitori a comprare titoli più rischiosi. Ora, lentamente, stanno cercando di immettere titoli meno rischiosi sul mercato, alzando contemporaneamente i tassi e spingendo così gli investitori a ridurre il rischio in portafoglio. Il punto è che le banche centrali indicano la direzione, ma a dettare il ritmo sarà l'economia. Per ora i segnali sono buoni e non vediamo un rischio recessione nei prossimi 12 mesi: gli spread, ad esempio, si stanno allargando negli Usa, ma restano ancora a livelli bassi e crediamo che i rendimenti continueranno a muoversi gentilmente ancora verso l'alto" prosegue Rovelli.

Passando agli investimenti, BlackRock nell'ultimo outlook è positivo sulle azionario globale, con una preferenza per i settori quali il tech e i finanziari, per stile momentum e quality. Tra le Borse, sono da preferire gli USA, supportati dalla politica fiscale e dalla forte crescita degli utili. Il colosso dei fondi è positivo anche sugli emergenti, soprattutto Asia e India, che beneficiano di ripresa economica, riforme strutturali e del miglioramento dei fondamentali aziendali, anche se le tensioni commerciali, la situazione politica e l'apprezzamento del dollaro costituiscono fattori di rischio da monitorare con attenzione.

BlackRock, invece, è neutrale sul Giappone e negativo sulle Borse europee, per la debole crescita degli utili, il rallentamento economico e il rischio politico che rappresenta un elemento di incertezza. "Il fatto che il mercato sia dominato da settori value contribuisce a rendere la regione meno attraente" dice Rovelli. Nel reddito fisso, l'asset manager è neutrale su credito USA (con preferenza per IG e scadenze brevi), e sul debito emergente (meglio il credito IG in Asia), con una preferenza per il debito in dollari, che presenta valutazioni più attraenti. L'asset manager raccomanda cautela sui governativi, negli USA (dove preferisce la parte breve della curva e TIPS) e in Europa, credito europeo e debito periferico dell'Eurozona. Passiamo alle commodity: BlackRock prevede un ulteriore apprezzamento del prezzo del petrolio. Nelle valute il gigante dei fondi è neutrale sul biglietto verde: il rafforzamento sarà temporaneo, anche se l'incertezza a livello globale e l'allargamento del differenziale dei tassi potrebbero fornire un supporto.

In ultimo, rispondendo alle domande dei giornalisti sul recente andamento dei Btp, Rovelli ha detto che l’attuale fase di attesa da parte degli investitori non è destinata a durare oltre “tre, quattro mesi” e l’articolazione della legge di bilancio, attesa in autunno, sarà fondamentale a questo proposito. Rovelli ha tuttavia sottolineato come sul debito italiano ci sia ora più valore dopo la risalita degli spread: al momento sono più larghi di quello che giustificherebbero i fondamentali economici dell’Italia. 

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.