Azimut: la raccolta nel 2018 è di 4,4 miliardi

La raccolta netta in advisory comprensivo della consulenza a pagamento Max si attesta a 341 milioni
09/01/2019 | Massimo Morici

Il gruppo Azimut chiude il 2018 con una raccolta netta di 4,4 miliardi di euro (163 milioni a dicembre), di cui 2,3 miliardi di euro in gestito e advisory. In dettaglio, la raccolta in fondi propri si attesta a 918 milioni di euro, mentre risultano più consistenti i flussi netti della voce "gestioni patrimoniali e altre" per circa 1,4 miliardi e quelli in titoli, fondi terzi e c/c per oltre 2 miliardi. Il totale delle masse comprensive del risparmio amministrato si attesta a fine dicembre a 50,8 miliardi, di cui 39,8 miliardi fanno riferimento alle masse gestite. La raccolta netta in advisory (tra cui il servizio di consulenza a pagamento Max) si attesta a 341 milioni di euro.

Pietro Giuliani (nella foto), presidente del gruppo, commenta: "Siamo soddisfatti dei risultati conseguiti in un anno caratterizzato da un contesto di mercato di complessità crescente. Questi traguardi sono stati raggiunti grazie al rafforzamento del posizionamento estero e all’impegno nell’innovazione e nella ricerca della massima qualità, sia in termini di prodotti sia di servizi, che da sempre fa parte del DNA di Gruppo. Ci prepariamo ad affrontare con determinazione il 2019 consapevoli delle rinnovate sfide del settore che ci attendono, ma allo stesso tempo certi dell’impegno che verrà profuso dai nostri professionisti per affrontare quotidianamente tali sfide al fianco della clientela e trasformarle in opportunità".

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.