Bper e Popolare di Sondrio salgono in Arca Holding

Le due banche hanno acquistato il 39,99% del capitale della SGR che faceva capo alle due ex popolari venete
15/02/2019 | Massimo Morici

BPER Banca e Banca Popolare di Sondrio diventano i due azionisti di maggioranza di Arca Holding, la società che controlla il 100% di Arca Fondi SGR. Le due banche acquisiranno le azioni poste in vendita nell’ambito del processo competitivo avviato dalle gestioni commissariali di Banca Popolare di Vicenza in LCA e Veneto Banca in LCA, complessivamente pari al 39,99% del capitale sociale di Arca Holding. A seguito dell’operazione, le quote partecipative di BPER Banca e Banca Popolare di Sondrio in Arca Holding saliranno rispettivamente dal 32,75% al 57,06% ed dal 21,14% al 36,83%.

"L’iniziativa - si legge in una nota - si basa su un solido razionale industriale e finanziario e si pone l’obiettivo di valorizzare Arca SGR come player di riferimento nel mercato dell’asset management in Italia, rafforzandone ulteriormente il posizionamento competitivo e contribuendo a svilupparne la capacità distributiva e industriale. Tale obiettivo sarà perseguito favorendo la partecipazione degli azionisti di minoranza e valutando potenziali ingressi di nuovi soci".

Bper e Popolare di Sondrio facevano parte dei soci fondatori di Arca SGR, creata nell’ottobre del 1983 da 12 banche popolari azioniste, alle quali, nel corso degli anni, si sono aggiunti altri istituti di credito e società finanziarie pure nel ruolo di soggetti collocatori. Arca SGR (diventata nel frattempo Arca Fondi SGR) si posiziona tra i principali player italiani dei fondi comuni e tra i top player nel mercato dei fondi pensione, con 30,7 miliardi di euro di masse complessive in gestione e oltre 830 mila sottoscrittori a fine dicembre 2018. Arca SGR gestisce anche il più grande fondo pensione aperto presente in Italia, Arca Previdenza, che conta oltre 170.000 aderenti, per un patrimonio complessivo di 3,5 miliardi. 

 

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.