Amiral Gestion punta sempre di più sugli investimenti responsabili

Annunciata la fusione con la società di consulenza strategica e supporto operativo EFIRES
28/09/2020 | Redazione Advisor

Amiral Gestion annuncia la fusione con EFIRES, società di consulenza strategica e supporto operativo nei settori degli Investimenti responsabili (IR) e della Responsabilità sociale d’mpresa (RSI o CSR). Efires, apprezzata nel mercato della finanza responsabile, ha ottenuto mandati di vasta portata per importanti operatori di mercato, nel private banking e nell’asset management, gestendo complessivamente più di 750 miliardi di euro dal suo lancio nel 2013. Integrando il team di Efires,

Amiral Gestion accelera la sua trasformazione nell’ambito degli investimenti responsabili, iniziata con i mandati ESGgestiti per conto dell’ERAFP (Établissement de Retraite Additionnelle de la Fonction Publique) nel 2015 e poi dell’FRR (Fonds de réserve pour les retraites) nel 2019.

Per Nicolas Komilikis, amministratore delegato di Amiral Gestion: “L’obiettivo è quello di rafforzare il nostro impegno negli investimenti responsabili, accelerando lo sviluppo del nostro processo di integrazione ESG proprietario. Ci proponiamo di generare un impatto positivo e concreto, in particolare attraverso un maggiore impegno degli azionisti nei confronti delle aziende, specie in quelle di piccole e medie dimensioni. In quest’ottica, nel 2019 abbiamo avviato la collaborazione con EFIRES, nel quadro di un incarico di consulenza, e oggi siamo molto lieti di poter affidare alle sue due co-fondatrici la realizzazione della strategia IR/ESG di Amiral Gestion che abbiamo costruito insieme”.

Questa nuova divisione di IR/ESG debutta nel settembre 2020 con l’ingresso di Véronique Le Heup, e si arricchirà nel 2021 delle competenze di Nadia Tihdaini, che svilupperà le pratiche IR e ESG di Amiral Gestion. L’obiettivo è quello di stimolare il dibattito sui processi ESG, assicurandone l’attuazione, il rispetto e l’evoluzione costante. Nada porterà inoltre la sua esperienza in tema ESG per consentire alla società di gestione di avanzare nel suo percorso per diventare un modello sotto il profilo della responsabilità.

Véronique Le Heup e Nadia Tihdaini, co-fondatrici di EFIRES, ne sono entusiaste: “Questa fusione è il risultato di una vero e proprio colpo di fulmine per Amiral Gestion e per la genuinità del suo approccio. Siamo lieti di unirci ai loro team che, durante la nostra collaborazione, ci ha dato prova della propria convinzione, nonché di una naturale cultura della responsabilità a tutti i livelli. Questa nuova sfida risponde al nostro desiderio di prendere parte a un’avventura collettiva in una società sana e stimolante, per spingere Amiral Gestion a raggiungere i massimi standard di responsabilità”.

E non si tratta di una mera illusione coltivata dagli appassionati della prima ora, la cui ragion d’essere in EFIRES era “servire da scintilla per suscitare nei clienti un approccio basato sulle migliori convinzioni e sugli investimenti ad impatto sociale, affinché questi si impegnino nel tempo ad investire responsabilmente: è stata questa la nostra ragion d’essere fin dal principio. Un approccio collaborativo per risolvere le questioni della fattibilità economica e gestire equilibri sociali e ambientali strettamente intrecciati”.

Una ragion d’essere che si cala perfettamente nella crisi sanitaria senza precedenti che stiamo vivendo dal primo trimestre del 2020.

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.