Asset manager, pollice in su per le quotate

Il report degli analisti di Goldman Sachs promuove il mondo del risparmio gestito europeo, grazie alle buone performance dei mercati azionari registrati a novembre,
01/12/2020 | Redazione Advisor

Pollice in su per gli asset manager tradizionali. Il report degli analisti di Goldman Sachs promuove il mondo del risparmio gestito europeo, grazie alle buone performance dei mercati azionari registrati a novembre, sulle quali hanno influito positivamente sia l’esito delle elezioni negli Stati Uniti, sia l'annuncio di tre diversi vaccini contro il COVID-19. Le speranze intorno a un contenimento del COVID-19 guidate dal potenziale di un'ampia distribuzione dei vaccini hanno portato a una forte performance per i titoli ciclici sui difensivi, e abbiamo visto lo STOXX 600 in crescita del 14% e l'S&P 500 in crescita dell'11% tra l'1-26 novembre.

 

Ciò ha favorito i gestori tradizionali i cui prezzi delle azioni hanno guadagnato in media il 19% in novembre rispetto ai gestori alternativi al 12%. In particolare, tra i tradizionali, i forti beneficiari sono stati quelli il cui patrimonio è principalmente esposto sul mercato equity.

 

Tra le italiane quotate in particolare, secondo GS, sono Banca Mediolanum e Azimut ad avere registrato i maggiori benefici, sempre sotto la spinta dell'ampia esposizione azionaria del loro AuM (stimata in circa il 50% per Banca Mediolanum e circa il 38% per Azimut). Gli analisti hanno complessivamente una visione molto più ottimista relativa al quarto trimestre del 2020, rettificando le stime del report precedente.

 

Inoltre, guardando al 10 dicembre, quando la BCE dovrà aggiornare il mercato sulla guida relativamente ai dividendi. E secondo gli esperti le società interessate ossia Amundi, Banca Generali, Banca Mediolanum e Finecobank riusciranno a pagare un dividendo nel 2021 in linea con gli anni precedenti e con il risultato di un rendimento medio dei dividendi del 4,6% su questi titoli.

 

Infine gli esperti sottolineano nel report di aver aggiustato le stime e i target di prezzo per tenere conto della forte performance di mercato registrata a novembre e di un'aspettativa più rialzista sul mercato che si sposta verso il resto dell'anno rispetto al nostro ultimo aggiornamento di fine ottobre.

 

In conclusione per gli esperti Amundi, Azimut, Banca Mediolanum e Man Group sono neutral. Buy per Anima, Ashmore, Banca Generali, DWS, Finecobank e Standard Life Aberdeen. Sell per Schroders.

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.