Comgest: resilienza nonostante la crisi

In un contesto di mercato volatile durante il 2020, l'approccio quality-growth di Comgest ha portato a performance più difensive
18/01/2021 | Lorenza Roma

Il 2020 è stato un anno straordinario con una delle correzioni di mercato più improvvise della storia, seguita da una delle riprese più rapide della storia. Rispetto alle crisi precedenti, questa è stata molto diversa in quanto è stata guidata da una variabile che non era mai stata sottoposta a stress test: una pandemia globale che colpisce in modo specifico le aziende esposte alla necessità del contatto umano. Nonostante un contesto di mercato volatile durante il 2020, l'approccio quality-growth di Comgest ha portato a performance più difensive, grazie al nostro focus sulle società con bilanci solidi e utili resilienti. Le strategie della società hanno tenuto il passo con un rally di mercato senza precedenti, che non ha visto una ripresa ciclica standard caratterizzata dalla "mean reversion", ovvero il ritorno alle usuali valutazioni relative. Nell'ultimo anno, i fondi Comgest Growth Japan e Comgest Growth Asia hanno mostrato la migliore performance assoluta e relativa della gamma di prodotti Comgest, con rendimenti del 32% e 28% (euro; in termini assoluti) e del 31% e 19% rispetto ai rispettivi indici di riferimento. Il fondo Global Flex di Comgest è stato il più efficace nel ridurre il calo del mercato del 2020 dal 33,4% al 15,4%.

 

L'aumento del patrimonio gestito da Comgest nel 2020, nonostante i mercati difficili, è dovuto a una combinazione di ottime performance in termini assoluti nei portafogli. La società mira a generare costantemente solide performance a lungo termine e ad accrescere le attività in modo prudente, mantenendo una capacità adeguata nelle varie strategie.

 

Nell’ultimo anno, Comgest ha raddoppiato le dimensioni del suo team ESG specializzato, con l'assunzione di due analisti ESG all'interno del team di investimento e un responsabile ESG per migliorare i rapporti e le comunicazioni. Comgest ha condotto attività di engagement con circa 60 aziende nell'ultimo anno e ha partecipato a diverse attività di collaborazione significative, tra cui il primo impegno a livello nazionale guidato da investitori con il Brasile sulla deforestazione. Per il secondo anno consecutivo, Comgest ha ricevuto il migliore dei rating "A +" dai Principles for Responsible Investment (UN PRI) sostenuti dalle Nazioni Unite in base a tre criteri: "Strategy & Governance", "Listed Equity - Incorporation" e "Listed Equity – Active Ownership”. Il team ESG ha pubblicato il rapporto sull'impatto climatico ESG per le strategie di Comgest dedicate ai mercati emergenti globali (GEM), paneuropee e globali, che descrivono in dettaglio i dati di impatto ambientale e di carbonio di ogni portafoglio.

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.