Amundi-Lyxor, nozze sempre più vicine

Secondo quanto riportato da Bloomberg, il più grande asset manager europeo sarebbe vicino all’accordo per l’acquisizione dell’emittente di ETF che fa capo a Société Générale
02/04/2021 | Paola Sacerdote

Amundi è in prima linea nella corsa per acquisire Lyxor, l’emittente di ETF di proprietà del gruppo bancario francese Société Générale. Così almeno riporta Bloomberg. L’agenzia di stampa internazionale ha infatti riferito che, secondo persone che hanno familiarità con la questione, ma che hanno chiesto di non essere identificate, Amundi è riuscita a scavalcare gli altri potenziali pretendenti, tra cui il gruppo americano State Street, nella battaglia per rilevare il terzo maggiore fornitore europeo di exchange-traded fund.

 

La notizia arriva dopo che Reuters ha scritto alla fine della scorsa settimana che, secondo quattro fonti, Amundi e State Street erano gli ultimi potenziali acquirenti in corsa per la sussidiaria da 164 miliardi di euro di Société Générale.

 

Le fonti che hanno parlato con Bloomberg affermano che Amundi, il più grande asset manager europeo, è ormai in trattative avanzate e spera di raggiungere un’intesa entro poche settimane, anche se sottolinenano che a oggi non è stato stipulato nessun accordo definitivo e che quindi potrebbero ancora farsi avanti altri potenziali acquirenti.

Un accordo per Lyxor aumenterebbe significativamente il posizionamento di Amundi nel mercato europeo degli ETF, dove il gruppo da 1,7 trilioni di euro,  secondo i dati a fine gennaio di Refintiv Lipper si colloca al quinto posto in termini di asset under management.

 

Interpellati da Bloomberg, nessuno da Amundi, Société Générale e State Street ha voluto commentare la notizia.

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.