Espansione in Cina per BlackRock

Il colosso guidato da Larry Fink è il primo asset manager globale autorizzato dall’autorità di Pechino ad avviare un'attività interamente controllata nel settore dei fondi comuni nel Paese asiatico
11/06/2021 | Paola Sacerdote

BlackRock espande il business in Cina, e diventa il primo asset manager globale autorizzato ad avviare un'attività interamente controllata nel settore in Cina, dopo che il governo di Pechino ha aperto il settore interno dei fondi comuni di investimento, un industria che vale circa 3,5 trilioni di dollari.

 

Come riporta l’agenzia internazionale Reuters, BlackRock ha annunciato oggi che la China Securities Regulatory Commission (CSRC) ha dato l'approvazione alla sua unità di gestione dei fondi cinese per iniziare le operazioni. La Cina ha rimosso i limiti di proprietà straniera nell’industria domestica di fondi comuni e titoli il 1 aprile 2020, in base a un accordo commerciale sino-statunitense.

 

"Siamo onorati di essere in una posizione in cui possiamo supportare un maggior numero di investitori cinesi nell'accesso ai mercati finanziari", ha dichiarato l'amministratore delegato di BlackRock, Larry Fink.

 

Reuters segnala che diversi altri importanti asset manager, tra i quali Neuberger Berman, Schroders e Fidelity International hanno inoltrato domanda all’autorità di regolamentazione cinese per ottenere l’autorizzazione ad avviare il business nei fondi comuni nel Paese asiatico.

 

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.