Cina e crescita dei consumi, i megatrend del futuro

Questi temi si riflettono direttamente nelle strategie d'investimento azionarie asiatiche ed europee di GAM Investments, così come in quelle di Disruptive Growth
14/09/2021 | Lorenza Roma

Secondo GAM Investments, due dei mega-trend più esaltanti rimangono la Cina e la continua crescita dei consumi, e l'agenda sempre più pressante della decarbonizzazione globale. Questi temi si riflettono direttamente nelle strategie d'investimento azionarie asiatiche ed europee della società, così come in quelle di Disruptive Growth, dove c'è una forte intersezione tra questi mega-trend e l'innovazione, e dove soprattutto i disruptor possono creare una crescita come leader di mercato.

 

"Per contestualizzare, più del 70% del prossimo miliardo di individui della classe media proverrà da Cina e India e il consumo globale della classe media è destinato a superare la crescita globale del PIL", ha dichiarato Niall Gallagher, investment director, responsabile delle strategie Azionarie Europee di GAM Investments. "Questo trend strutturale di crescita del consumo della classe media emergente in Asia, in particolare in Cina e in India, è uno di quelli a cui le aziende europee si sono esposte sempre di più negli ultimi 3 decenni (si veda il grafico sotto) e noi continuiamo a vedere questa esposizione che offre significative opportunità di crescita", ha aggiunto il director.

 

Jian Shi Cortesi, gestore dei fondi GAM Asia Focus Equity e GAM China Evolution Equity di GAM Investments, ha aggiunto: "Il nostro portafoglio enfatizza sia l'innovazione che i consumi in Asia e il recente pullback in Cina ha fornito una rara opportunità per aumentare ulteriormente le posizioni nel le nostre migliori scelte. Uno dei punti chiave del nuovo piano quinquennale cinese è creare una maggiore parità di opportunità per le aziende e osserviamo che le recenti modifiche normative sono in linea con questo obiettivo dichiarato". "Vediamo l'intersezione tra la crescita del consumatore asiatico e la tecnologia dirompente come uno dei temi di investimento più eccitanti. Aziende come Full Truck Alliance, che gestisce una piattaforma digitale di trasporto e logistica, sono un buon esempio di questo tema che capitalizza l'incremento delle esigenze logistiche nella catena di approvvigionamento della crescita della domanda guidata dai consumatori", ha puntualizzato Mark Hawtin, Investment Director e gestore del GAM Star Disruptive Growth di GAM Investments.

 

"L'Europa è la patria dell'ESG e qui il tema della decarbonizzazione è forte", ha affermato Gallagher. "RWE, per esempio, è il numero 2 mondiale degli sviluppatori e gestori di impianti eolici offshore, mentre Equinor si è posizionata per sfruttare le competenze di ingegneria oceanica per la transizione verso le operazioni eoliche offshore. Ma le opportunità non esistono solo nello spazio dell'energia pulita: vediamo l’edilizia residenziale come uno spazio interessante in quanto la politica dei governi si muove sempre più verso la bioedilizia. Per aziende come KONE, Schindler e Sika questo fornisce ampie opportunità di crescita da sfruttare, dato che la tecnologia per l’edilizia combina l’incremento demografico con una massiccia urbanizzazione e l'efficienza energetica che porta a frequenti modernizzazioni. Questa tendenza non è evidenziata solo in Europa, ma anche in questo caso la Cina è uno dei principali motori, dato che il 50% dei nuovi edifici dovrebbe avere una certificazione verde secondo l'ultimo piano quinquennale della Cina". Cortesi ha aggiunto: "È interessante notare che mentre la Cina è uno dei maggiori responsabili di emissioni di carbonio, rappresentando il 30% delle emissioni globali e il 50% del consumo mondiale di carbone, è anche il principale produttore di soluzioni di energia pulita e controlla l'80% della capacità solare globale, produce il 45% delle turbine eoliche globali e rappresenta il 40% delle vendite di nuovi veicoli energetici". "Sebbene la decarbonizzazione non sia un tema chiave all'interno del nostro universo Disruptive, nel complesso il portafoglio ha un'impronta di carbonio molto bassa, data la mancanza di esposizione a settori come i materiali e l’industria pesante", ha concluso Hawtin.

 

Il 2021 è stato dominato dalla rotazione degli stili di investimento dove gli operatori sono passati da titoli growth a value, e viceversa. Uno dei vantaggi principali dei team d'investimento di GAM Investments è che gestiscono portafogli agnostici e sono quindi in grado di concentrarsi su quelli che considerano i temi o i mega-trend più interessanti nei rispettivi mercati, indipendentemente dal campo di stile in cui si trovano.

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.