Anima, fino a 250 milioni per l’aumento di capitale di MPS

Il sostegno della holding è subordinato al rafforzamento della partnership commerciale con Siena nel risparmio gestito in scadenza nel 2030. E sullo sfondo ci sarebbe anche AXA
12/09/2022 | Redazione Advisor

Anima Holding potrebbe venire incontro a MPS intervenendo nell’aumento di capitale da 2,5 miliardi di euro della banca senese. Secondo quanto scrive l’Ansa, la società di gestione del risparmio guidata dall’amministratore delegato Alessandro Melzi D’Eril, che dispone di una cassa di circa 350 milioni, potrebbe mettere sul piatto una cifra compresa tra i 150 e 250 milioni di euro.

Il sostegno di Anima è subordinato al rafforzamento della partnership commerciale con Siena nel risparmio gestito, in scadenza nel 2030, e potrebbe rappresentare un contributo importante alla riuscita di una ricapitalizzazione che si prospetta molto impegnativa.

Al momento, scrive il Corriere della Sera, il manager di Banco Mps Luigi Lovaglio, è alla costante ricerca di qualcuno disposto a far confluire capitali per 900 milioni di euro, in uno scenario in cui il contesto politico destabilizza un ambiente già poco intaccato dei costanti rialzi dei tassi d'interesse. L'unica sicurezza è che, per 1,6 miliardi di euro, verranno stanziati dal Mef. Secondo alcune indiscrezioni, ad Anima potrebbe affiancarsi Axa.

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.