Generali, quando la banca incontra l'arte

Banca Generali prosegue nel suo impegno a favore dell'arte, ospitando nella sua sede milanese "Serendipity", la personale di Renzo Nucara
24/01/2014 | Redazione Advisor

Banca Generali prosegue nel suo impegno a favore dell'arte, ospitando nella sua sede milanese "Serendipity", la personale di Renzo Nucara (nella foto, al centro, insieme all'area manager Alessandro Mauri, a destra, e Stefano Bianchi, critico e curatore della mostra, a sinistra). Dal 23 gennaio, infatti, alcune tra le più belle opere del fondatore della cracking art saranno visitabili gratuitamente presso la sede dei financial planner dell'istituto in via San Paolo 7 a Milano, dove rimarranno esposte fino al prossimo 28 febbraio. 

 

Banca Generali non è nuova al mondo dell'arte, dato che di recente la sede milanese ha ospitato alcune mostre di grande prestigio di Cristina Insaghi, di Giorgio Piccaia, oltre a una rassegna interamente dedicata al personaggio di Valentina e direttamente curata dall'Archivio Crepax. 

 

"Siamo molto felici di poter ospitare presso la nostra sede milanese la mostra di un artista come Renzo Nucara, che è sicuramente tra gli italiani più innovativi del momento" - dichiara Andrea Arnone, district manager di Banca Generali a Milano. "Ancora una volta, siamo onorati di poter dare ulteriore spazio presso la nostra sede a figure di spicco del movimento artistico italiano, offrendo ai cittadini milanesi la possibilità di ammirare gratuitamente opere di alto livello". 

 

Renzo Nucara, già noto per le performance e le installazioni targate Cracking Art Group, propone un'arte che coaugula naturale e artificiale puntando su alchimie di trasparente e ruvido, metamorfosi ed ebollizioni, senza mai rinunciare a un retrogusto giocoso, ironico, propositivo. La leggera, poetica tridimensionalità degli Stratofilm, fonde oggetti e colori: ognuno posizionato nel proprio spazio vitale, nella propria cellula, nel proprio microcosmo. A esplodere è la vita, intrecciata a un gioco della memoria che rimette in circolo il fascino della tattilità. 

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.