Lehman Brothers: condannati PattiChiari e CariVeneto

Il Tribunale di Padova ha condannato il consorzio e l'istituto veneto a risarcire i danni provocati dalla mancata tempestiva espulsione dall’elenco delle obbligazioni a basso rischio e basso rendimento i titoli della banca americana poi fallita
24/04/2015 | Redazione Advisor

Giunge a positiva conclusione l’iniziativa condotta da Gaetano Sirone, amminstratore unico di Finanziaria APS (Comune di Padova), relativa all’investimento in obbligazioni Lehman Brothers. Finanziaria APS, assistita dallo studio Legale Spinazzi Azzarita Troi di Padova e dai consulenti tecnici di Consultique di Verona, ha reso noto che il Tribunale di Padova, con sentenza pubblicata in data 23 aprile 2015, ha condannato il Consorzio PattiChiari e la Cassa di Risparmio del Veneto, in qualità di consorziata, a risarcire i danni provocati a causa della mancata tempestiva espulsione dall’elenco delle obbligazioni a basso rischio e basso rendimento, gestito dal Consorzio, dei titoli della Lehman Brothers Holding.

In base alla decisone i titoli avrebbero dovuto essere espulsi dall’elenco, con avviso all’investitrice, già nell’aprile dell’anno 2008. La mancata espulsione e l’assenza di corrette informazioni sulla rischiosità dell’investimento hanno impedito a Finanziaria APS di valutare l’inadeguatezza dell’investimento al proprio profilo di rischio e conseguentemente di vendere i titoli quando ciò era ancora possibile. 

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.