Unicredit pronta al riassetto in Germania e Austria

L'indiscrezione è accolta favorevolmente dagli analisti che sono in attesa di valutare i dati del semestre in programma per domani
04/08/2015 | Redazione Advisor

Riassetto strategico per Unicredit. Così come riporta il Financial Times il gruppo guidato da Federico Ghizzoni (nella foto) starebbe pensando a una ristrutturazione delle attività in Germania e Austria dove il cost-income è arrivato all'80% e anche la cessioni di alcuni portafogli deteriorati, che troverebbe il favore degli analisti che hanno accolto positivamente questi rumors.

 

Ad esempio Mediobanca sul fronte delle acquisizioni esclude l'interesse di Unicredit verso Mps, ma dice che l'istituto guidato da Ghizzoni potrebbe voler rafforzare la propria posizione nel milanese e nella relativa provincia. La riorganizzazione avrebbe la finalità di migliorare la profittabilità della banca, e rafforzare la base di capitale visto che oggi il Cet 1 di Unicredit (indice patrimoniale) è pari a 10,1%, ossia uno tra i più bassi delle banche considerate sistemiche.

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.