UniCredit, 10mila tagli in vista

I tagli sarebbero concentrati per lo più in Austria e Germania (7mila), mentre in Italia sarebbero 3mila gli esuberi
04/09/2015 | Alessandro Chiatto

UniCredit sarebbe pronta a tagliare oltre 10mila posti di lavoro. Lo riporta l'agenzia Bloomberg, mentre il ceo Federico Ghizzoni (nella foto), secondo quanto riporta MF - Milano Finanza, non avrebbe voluto commentare la notizia. 

 

Sempre secondo quanto risulta a MF, i tagli sarebbero concentrati per lo più in Austria e Germania (7mila), mentre in Italia sarebbero 3mila gli esuberi. Questa cifra comprende le 2700 uscite volontarie e incentivate su cui è stato già raggiunto l'accordo coi sindacati nel 2014 e che sono attese entro il 2018.

 

Il taglio dei costi per migliorare l'efficienza e incrementare la redditività è il fulcro della strategia di Piazza Gae Aulenti. 

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.