Unicredit, l'utile cala del 16,1%

La banca guidata da Federico Ghizzoni ha chiuso i primi nove mesi dell'anno con un risultato netto di 1,541 miliardi
11/11/2015 | Marcella Persola

Unicredit chiude i primi nove mesi del 2015 con un utile netto di 1,541 miliardi in flessione del 16,1% rispetto ai 1,837 miliardi dello stesso periodo dell’anno scorso. Il margine operativo è stato pari a 3,682 miliardi (-13,9%) rispetto ai 4,277 miliardi dei primi nove mesi del 2014.

Leggera flessione anche per i ricavi che nei primi nove mesi del 2015 risultano pari a 16,816 miliardi rispetto ai 16,948 miliardi del 30 settembre 2014. Il patrimonio netto al 30 settembre 2015 è pari a 50,239 miliardi in crescita rispetto ai 49.390 miliardi del 31 dicembre 2014.

 

Per quanto riguarda il terzo trimestre l’utile netto è stato di 507 milioni (-29,8%) contro i 722 milioni del terzo trimestre del 2014. Il margine operativo è stato di 944 milioni (-36,2%) rispetto ai 1,479 miliardi. I ricavi invece sono stati pari a 5,332 miliardi contro i 5,561 miliardi del 30 settembre 2014. Asset Management (AM) e Asset Gathering (AG) hanno mostrato solidi profitti nel terzo trimestre del 2015 con un utile netto pari a 57 milioni e 36 milioni. Le elevate commissioni generate provengono dai servizi di investimento e sono principalmente guidate dalle vendite nette della raccolta gestita e da maggiori volumi.

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.