Mediobanca: rinnovato l'accordo tra Compass e Banca Mps

La nuova intesa rafforza la proposta commerciale: oltre ai prestiti dal prossimo sarà estesa anche alla cessione del quinto
11/10/2017 | Massimo Morici

Banca Monte dei Paschi di Siena e Compass, la società di credito al consumo di Mediobanca, hanno rinnovato la partnership pluriennale per la distribuzione dei finanziamenti di Compass nelle oltre 1.800 filiali del gruppo bancario senese. Il nuovo accordo tra le società - si legge in una nota di Mediobanca - rafforza la proposizione commerciale prevedendo a partire dal nuovo anno oltre ai prestiti, l’estensione a tutto il territorio nazionale della cessione del quinto con la collaborazione di Futuro Spa, la controllata di Compass attiva nell’erogazione di questa tipologia di finanziamenti.

Per le due realtà bancarie questo rappresenta un nuovo importante traguardo per la realizzazione dei rispettivi piani con aumento delle opportunità di business e redditività, sfruttando al meglio le previsioni di crescita del mercato dei finanziamenti. “Siamo molto lieti di rinnovare questo accordo distributivo che dimostra la bontà della partnership degli ultimi anni - commenta Alberto Nagel, a.d. di Mediobanca. Una collaborazione per noi molto importante perché fondata su una profonda intesa professionale e commerciale e che ci consente di rafforzare il presidio territoriale, incrementando al contempo la nostra quota di mercato nel credito al consumo".

"Il rinnovo della partnership - commenta Marco Morelli, a.d. di Banca Mps - permetterà al gruppo Montepaschi di rafforzare la propria offerta con maggiori soluzioni per durata, entità e tipologia di finanziamento, in modo da soddisfare ulteriormente le esigenze della propria clientela. Il nuovo accordo prevede anche l’introduzione di processi digitali integrati nei canali internet della Banca, con l’obiettivo di aumentare le opportunità di contatto con i clienti, riducendo i tempi di servizio e di interazione ed in linea con il nostro Piano Industriale”. Compass negli ultimi anni ha stretto rapporti di partnership con oltre 50 banche italiane, per a un numero di 6.350 sportelli bancari che si vanno ad affiancare agli oltre 30 mila esercizi commerciali affiliati, ai 12 mila uffici postali e al canale diretto, rappresentato oggi da 169 filiali a marchio proprio.

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.