Banca Generali, raccolta 2019 a gonfie vele: 5,1 miliardi

Dicembre si è chiuso con flussi in entrata per 614 milioni contro i 373 di novembre. L’a.d. Mossa: “Un altro anno di forte crescita”
14/01/2020 | Daniele Riosa

Banca Generali chiude il 2019 col botto. La raccolta netta di dicembre, infatti, raggiunge i 614 milioni di euro contro i 373 di novembre. Il totale, da inizio 2019, è di oltre 5,1 miliardi. Si conferma la ripresa della domanda di soluzioni gestite avviata nella seconda metà dell’anno con 388 milioni nel mese e 2,8 miliardi nell’intero anno.

La nuova SICAV di Casa, LUX IM, è risultata il prodotto di maggior successo nel mese e nell’anno con 2,130 milioni (216 milioni a dicembre). Il risultato premia l’innovazione e la diversificazione dei diversi comparti. Nell’ambito del gestito si segnala poi la raccolta di 89 milioni per i contenitori finanziari che premia il potenziamento e la diversificazione delle linee di investimento operata nell’anno. Complessivamente, la piattaforma lussemburghese e le gestioni patrimoniali, BG Solution, hanno generato nell’anno una performance media ponderata1 del 9,5%, con le gestioni all’8,4% e le SICAV retail al 10,5%. Continua poi il trend positivo dei contenitori assicurativi ibridi, BG Stile Libero, con 82 milioni di nuovi flussi nel mese (544m da inizio anno) confermando la crescita dei mesi recenti. 

Completano i flussi positivi del mese anche i 247 milioni di nuova liquidità acquisita nei conti correnti (1.6 miliardi da inizio anno), che verranno opportunamente riqualificati nel corso dei prossimi mesi in presenza delle migliori opportunità. Infine, si segnala lo sviluppo della Consulenza Evoluta (Advisory) che ha raggiunto a fine anno i 4,7 miliardi (100 milioni nel mese e 2,4 miliardi da inizio anno).

L’amministratore delegato e direttore generale di Banca Generali, Gian Maria Mossa, ha spiegato che "l'accelerazione di dicembre corona un altro anno di forte crescita per la nostra realtà che si dimostra ancora una volta un punto di riferimento nel mondo delle reti per capacità di sviluppo, qualità e quantità dei risultati. La versatilità della nostra offerta e le competenze dei nostri banker continuano a spingere i nuovi flussi, specie nel segmento private, dove vengono particolarmente apprezzati le personalizzazioni degli investimenti e l’assenza di conflitti di interesse nelle soluzioni per la protezione patrimoniale. In un momento in cui il risparmio continua ad essere ostaggio della liquidità la nostra consulenza evoluta cresce ad un ritmo superiore alle nostre previsioni; di questo e della crescita endogena dei flussi trainati dalla nostra struttura esistente siamo molto soddisfatti".

"L’innovazione nei prodotti e l’impegno rivolto ad uno sviluppo sostenibile sono elementi distintivi riconosciuti dalla domanda, che resta forte, e per questo siamo molto fiduciosi sulle prospettive per questo inizio 2020”, conclude Mossa

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.