Le banche europee chiedono lo stop ai dividendi

Secondo la Federazione Europea delle Banche l’industria deve preservare il capitale per poter finanziare l’economia reale colpita dalla crisi
27/03/2020 | Paola Sacerdote

La Federazione Europea delle Banche chiede che il settore sospenda la distribuzione dei dividendi e si astenga da operazioni di buyback per tutto il 2020, allo scopo di preservare al massimo il capitale e poter continuare a fornire credito all’economia reale duramente colpita dal Coronavirus. La richiesta è stata inviata con una lettera al capo della vigilanza della BCE, Andrea Enria, e anticipata dal Financial Times.

 

Questa iniziativa inedita, che evidenzia quanto potranno essere pesanti le ricadute della crisi generata dalla pandemia di Coronavirus su tutti i settori dell’economia e quindi anche sul settore bancario, giunge dopo che la BCE a inizio marzo aveva concesso alle banche di operare con vincoli di capitale meno stringenti in modo da poter garantire i flussi di credito a imprese e famiglie. “Le banche useranno la flessibilità nei parametri recentemente annunciata per incrementare la loro capacità di erogazione dei prestiti” si legge nella lettera, firmata da Jean Pierre Mustier, presidente della FBE e ad di UniCredit.

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.