Da Intesa a FinecoBank nel Bloomberg Gender Equality Index

Sono 16 le aziende italiane, su 380 complessive provenienti da 44 Paesi diversi, incluse nell’edizione 2021
28/01/2021 | Redazione Advisor

Sono 16 le aziende italiane, su 380 complessive provenienti da 44 Paesi diversi, incluse nell’edizione 2021 del Bloomberg Gender-Equality Index, l'indice azionario che misura le performance delle società quotate impegnate per la parità di genere.

Ecco le 16 aziende italiane selezionate: AzA, Acea, Enei, FinecoBank, Hera, Intesa Sanpaolo, Iren, Leonardo, Mediobanca, Nexi, Poste Italiane, Snam, Stmicroelectronics, Tèrna, Tim e Unicredit.

Il Gender Equality Index traccia le performance di aziende quotate e impegnate in politiche di genere aumentando in maniera considerevole il numero dei dati relativi alle politiche ambientali sociali e di governance a disposizione degli investitori. La metodologia di punteggio del GEI, completa e trasparente, permette agli investitori di valutare le prestazioni delle aziende e di confrontarle con gruppi di pari settore. In particolare, l’indice di riferimento analizza l’applicazione della parità di genere in cinque aree chiave: leadership femminile e sviluppo del talento, parità retributiva di genere, cultura d’inclusione, politiche contro le molestie e attività di promozione in favore dell’universo femminile.

Hai trovato questa news interessante?
CONDIVIDILA

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Vuoi rimanere aggiornato e ricevere news come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter e non perderti tutti gli approfondimenti.