avatar

09/02/2021

Il Covid aumenta il bisogno di consulenza per i clienti private

di Daniele Riosa

Highlights
  • "La crisi economica? Può essere l’occasione giusta per convincere gli italiani a metter ordine nei patrimoni familiari". Ne è convinto Nicola Pegoraro di Generfid, la fiduciaria di Banca Generali
La News

La crisi economica? Può essere l’occasione giusta per convincere gli italiani a metter ordine nei patrimoni familiari, specialmente quelli più complessi. Ne è convinto Nicola Pegoraro, consigliere delegato di Generfid, la fiduciaria di Banca Generali che ha chiuso un 2020 prolifico dal punto di vista delle operazioni di riassetto dei grandi patrimoni familiari.

“La pandemia prima e la crisi poi hanno reso molto più difficile concludere operazioni di compravendita di aziende, riducendo, e di molto, il numero di operazioni straordinarie rispetto al 2019 e limitando il nostro intervento in qualità di escrow agent a tutela di compratori e venditori. Di contro, però, sono aumentate esponenzialmente le richieste dei nostri servizi legate al riassetto patrimoniale delle famiglie. Gli italiani hanno capito che non si può più rimandare l’organizzazione del proprio patrimonio aziendale, immobiliare, finanziario e di altra matrice, specialmente se si vuole pianificare una ordinata successione alle nuove generazioni”.

D’altra parte, la pandemia ha messo a nudo tutte le fragilità del risparmio privato italiano. Un risparmio che rappresenta ancora oggi la principale colonna portante del Paese ma che, con la crisi provocata dal Covid, rischia ora di essere eroso, anziché giocare un ruolo determinante per il rilancio economico. E sono proprio le incognite della situazione macroeconomica che stanno spingendo le famiglie a ricorrere alla consulenza di professionisti per mettere ordine nel variegato universo in cui sono investiti i risparmi nostrani: investimenti finanziari, immobiliari, partecipazioni aziendali e opere d’arte.

Ma cosa chiedono esattamente? “Le principali richieste che ci arrivano riguardano le riorganizzazione dei patrimoni, sia attraverso la costituzione di società familiari, sia attraverso servizi più specifici, come quelli legati all’amministrazione fiduciaria tradizionale, ai contratti assicurativi sulla vita, all’ottimizzazione fiscale su patrimoni localizzati in Italia e all’estero – aggiunge ancora Pegoraro -. Quest’ultimo servizio prevede la delega alla fiduciaria da parte del cliente delle funzioni di sostituto di imposta, accentrando in un unico contenitore fiscale la gestione dei capital gain finanziari e legati a partecipazioni”.

Tutti servizi che sono nel portafoglio Generfid e che, non a caso, hanno consentito alla fiduciaria di Banca Generali di chiudere il 2020 col più alto numero di incarichi di sempre. Un segnale sempre più concreto dell’approccio di wealth management che guida la rete di private banker e wealth advisor di Banca Generali.

Ti interessa questo argomento? Leggi anche:

Iscriviti qui alle newsletter, inserendo il tuo indirizzo e-mail: